Ridefinire la forma. Tavar Zawacki a Milano

Wunderkammern Gallery, Milano ‒ fino al 22 dicembre 2018. Per la sua prima personale in Italia, l’artista californiano presenta una selezione di dipinti e sculture dalla spiccata personalità geometrica. Un tripudio di forme e colori nel segno della metamorfosi.

Un immaginario sospeso fra l’ambiente urbano e l’infinito della spazialità cosmica. Lo sviluppa Tavar Zawacki (San Francisco, 1981) per tramite di una libertà di esplorazione creativa; la linea geometrica è la cifra per pitture di grandi dimensioni dall’afflato architettonico, che rimandano alle ampie superfici murarie urbane. Le linee disegnano traiettorie che sembrano decollare, librarsi in un immaginario fatto di percorsi labirintici, mentre le sculture rimandano a una simbologia ‒ frecce e cerchi ‒, il cui dinamismo è condizione per la metamorfosi, per la ricerca di nuove direzioni spaziali e mentali.
Si ritrova un costante richiamo alle linee concentriche della Op Art, le cui illusioni ottiche sono accentuate dall’intersezione formale spezzata da continue strutturazioni ad angolo, una soluzione che permette di ampliare i punti di vista dell’osservatore. E dove ricorre la forma circolare, la sua concretezza ne fa una finestra sull’infinito, una porta da varcare.

Niccolò Lucarelli

Evento correlato
Nome eventoTavar Zawacki - Shapeshifting
Vernissage21/11/2018 ore 18,30
Duratadal 21/11/2018 al 22/12/2018
AutoreTavar Zawacki
Generiarte contemporanea, personale, urban art
Spazio espositivoWUNDERKAMMERN
IndirizzoVia Ausonio 1A - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Niccolò Lucarelli
Laureato in Studi Internazionali, è curatore, critico d’arte, di teatro e di jazz, e saggista di storia militare. Scrive su varie riviste di settore, cercando di fissare sulla pagina quella bellezza che, a ben guardare, ancora esiste nel mondo.

LEAVE A REPLY