L’ironia dell’adolescenza. Miro Trubač a Torino

Galleria Opere Scelte, Torino ‒ fino al 7 aprile 2018. L’artista slovacco assegna una forma scultorea alle dinamiche dell’adolescenza. Con piglio ironico e sinuoso.

L’adolescenza è quel misterioso momento della vita nel quale si conosce solamente ciò che non si è. Il futuro è in potenza, ma allettato da ogni futile distrazione; il mondo appare sconnesso e confuso, ma ancora si cerca di rendere il caos della vita organico, finalizzato; le relazioni non accolgono la consapevolezza del compromesso volto a dare un ordine e categorie all’esistenza, che altrimenti ne sarebbe del tutto priva.
Miro Trubač (Trnava, 1986) con la personale Isle of Man, è riuscito a rendere viva la peculiare atmosfera di incertezza che circonda i giovani al momento del passaggio all’età adulta, mitizzando e camuffando, con ironia e sinuosità, nei gesti e nelle espressioni dei suoi soggetti – tutti volutamente uomini, poiché ripercorrono la sua autobiografia – tutta l’inquietudine e la paralisi emotiva di alcuni frammenti di agnizione e di evoluzione.
La sdrammatizzazione della solitudine dell’adolescente è la stessa dell’artista che, ripercorrendo le tappe della condizione umana, comprende che la società è “bipolare”, colta da raptus tra l’indifferenza e l’entusiasmo verso l’opera.

Federica Maria Giallombardo

Evento correlato
Nome eventoMiro Trubac - Isle of Man
Vernissage15/03/2018 ore 18.30
Duratadal 15/03/2018 al 07/04/2018
AutoreMiro Trubac
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoOPERE SCELTE
Indirizzovia Matteo Pescatore 11D, 10124 - Torino - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Federica Maria Giallombardo
Federica Maria Giallombardo nasce nel 1993. Consegue il diploma presso il Liceo Scientifico Tradizionale “A. Avogadro” (2012) e partecipa agli stage presso l’Assessorato alla Cultura della Provincia di Biella (2009-2012). Frequenta la Facoltà di Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Torino, laureandosi nel 2016 con una tesi di ricerca di Filologia Italiana sull’epistolario di Vittorio Alfieri. Partecipa come relatrice alla X edizione della Scuola di Alta Formazione “Cattedra Vittorio Alfieri” nel settembre 2016. Collabora con la Fondazione Centro Studi Alfieriani e con Palazzo Alfieri. È associata alla Biblioteca Medicea Laurenziana di Firenze. Scrive recensioni per la webzine «OUTsiders». In occasione di Artissima 2016, partecipa al progetto “Ekphrasis 21”. Collabora con diversi artisti, tra cui Giuseppe Palmisano, Massimo Brunello e Stefania Fersini, dei quali cura il portfolio e i comunicati stampa.