Apre ad Amsterdam Art 3035 Gallery, spazio dedicato alla street art ideato da due italiani

Una coppia di collezionisti e appassionati di street art italiani, con un background nell’ambito musicale, decide di aprire una galleria d’arte nel cuore di Amsterdam. Andrea Deiana e Chiara D’Agostino ci hanno raccontato il progetto e gli artisti della loro collezione, da Basquiat a Banksy

Tony Gallo
Tony Gallo

Si è conclusa pochi giorni fa Affordable Art Fair, la fiera d’arte contemporanea con opere dai prezzi accessibili ospitata presso gli spazi di Superstudio Più a Milano. Di una delle gallerie che hanno animato la kermesse fieristica oggi vi raccontiamo la storia, fatta di passioni, viaggi, incontri e… street art. Andrea Deiana e Chiara D’Agostino sono i direttori della Art 3035 Gallery, spazio di prossima apertura ad Amsterdam che nasce dall’interesse dei due galleristi per la urban art, di cui sono collezionisti e adesso promotori.

Art 3035 Gallery in allestimento
Art 3035 Gallery in allestimento

DUE ITALIANI APPASSIONATI DI STREET ART IN OLANDA

Andrea Deiana e Chiara D’Agostino sono italiani, risiedono ad Amsterdam da molti anni e hanno alle spalle esperienze lavorative nell’ambito musicale. “La mia formazione è di tipo imprenditoriale, ho diverse attività tra cui un’etichetta discografica, mentre Chiara ha esperienza nell’organizzazione di eventi culturali e musicali in diverse città europee”, racconta ad Artribune Andrea Deiana. “La galleria nasce dalla forte passione per la scena artistica urban condivisa con la mia partner, che da molti anni coltivava l’idea di aprirne una. Il nostro incontro ha quindi reso possibile il progetto, permettendoci di intraprendere questo viaggio nel mondo dell’arte contemporanea”. La coppia infatti si avvicina al mondo della urban culture, e in particolare della urban art, iniziando a collezionare opere di artisti storicizzati Jean Michel Basquiat, Keith Haring e Banksy, per poi arrivare agli street artist di nuova generazione. “Ci addentriamo nel mondo dell’arte come collezionisti, spinti da una forte passione per l’arte contemporanea”, continua Deiana. “Da qualche anno abbiamo infatti iniziato a collezionare opere di artisti storicizzati che ci hanno sempre affascinato e nuovi talenti, tutti provenienti dal mondo ‘urban’, con un background nell’ambiente dei graffiti e della street art. Ci siamo affidati alla consulenza di esperti ed abbiamo iniziato a collezionare opere di vari periodi storici, dagli anni Ottanta a oggi, arricchendo la collezione con opere che vanno da Basquiat, Haring fino a Banksy, per poi arrivare ad artisti più giovani e cronologicamente più vicini alla nostra epoca”.

Andrea Deiana
Andrea Deiana

DA COLLEZIONISTI A GALLERISTI

La passione e la sempre più approfondita conoscenza del mondo della Urban art ha spinto la coppia a intraprendere l’ambizioso progetto culturale e imprenditoriale di aprire una galleria ad Amsterdam, in un palazzo storico situato nel centro della città dove si alterneranno esposizioni dedicate non solo alla urban art, ma anche alla pop art e all’illustrazione. “La ricerca della galleria verterà prevalentemente sulla urban art, anche se il nostro interesse è aperto anche alla pop art e all’illustrazione”, spiega Chiara D’Agostino. “Nell’ambito della urban art, il nostro interesse si concentra sui lavori che gli artisti realizzano in parallelo ai progetti che nascono nello spazio pubblico. Non ci interessa portare la Street art in galleria, perché quella deve rimanere dov’è, in strada, ma ci affascina l’interazione di artisti abituati a lavorare in strada con il ‘white box’, la scatola bianca della galleria”. Ad accompagnare Andrea e Chiara in questa nuova avventura ci saranno anche Ginevra Russo, giovane curatrice napoletana residente a Londra, Simone Andreini nel ruolo di assistente, e Stephan Roodveldt come consulente artistico.

Chiara D'Agostino
Chiara D’Agostino

GLI ARTISTI, L’OPENING E I PROGETTI FUTURI

L’apertura della Art 3035 Gallery è prevista entro la fine del 2019, con una mostra collettiva che presenterà gli artisti che collaborano con la galleria: Iabo, Laurina Paperina, Tony Gallo, Raul 33 e Alice Pasquini. “Proseguiremo con la mostra personale di Iabo, concept show curato da Luca Beatrice”, conclude Deiana. “Oltre a seguire il calendario espositivo della galleria, che mira a 4 mostre personali e 4 presenze a fiere d’arte contemporanea internazionali all’anno, porteremo i nostri artisti in altre città, in collaborazione con diverse gallerie”. Il prossimo 10 febbraio, presso gli spazi di One Contemporary Art a Venezia, verrà inaugurata Nomadic Signs, mostra personale di Raul 33.

– Desirée Maida

Art 3035 Gallery
Amsterdam, Keizersgracht 478/G 1017EG
www.art3035gallery.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.