Sospesi nell’aria. Davide Balula a Roma

Gagosian Gallery, Roma – fino al 2 dicembre 2017. La mostra “Iron Levels” è una piccola galassia dove i nuovi dipinti bruciati appesi sulla parete ignorano la forza gravità formando un surreale spettacolo di stelle nere vibranti su un cielo bianco.

Dopo il primo imbarazzo dell’insolita esperienza di portare in mano una parte dell’opera d’arte, il visitatore si imbatte subito in un’altra “provocazione”: il metal detector, che minaccia di suonare all’improvviso mettendo a disagio chi lo attraversa. Subito dopo emergono i nuovi Burnt Paintings della serie Iron Levels. Un po’ come le forme astratte di Kandinsky, i dipinti di Davide Balula (Vila Dum Santo, 1978) sembrano essere senza peso, in contrasto con la piccola sfera pesante tenuta in mano. C’è anche una sfera di acciaio, che presa in mano e portata durante tutto il percorso, piano piano assorbe la temperatura umana, regalando una tangibile percezione dello spazio.
Simile alle sculture di Nunzio, l’installazione di Balula indaga le possibilità espressive e formali della materia e la trasformazione di energia in natura – un fenomeno fondamentale per l’artista.

Anita Kwestorowska

Evento correlato
Nome eventoDavide Balula - Iron Levels
Vernissage21/09/2017 ore 18
Duratadal 21/09/2017 al 02/12/2017
AutoreDavide Balula
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGAGOSIAN GALLERY
IndirizzoVia Francesco Crispi 16 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Anita Kwestorowska
Anita Kwestorowska, nata a Danzica, è giornalista dal 2007 iscritta nell’albo internazionale European Federation of Journalists IFJ a Bruxelles e dal 2005 nell’albo nazionale polacco SDP a Varsavia. Specializzata nei settori arte, moda e società, ha studiato filologia polacca presso l’Università Statale di Varsavia e storia dell’arte all’Università la Sapienza di Roma. In Polonia ha lavorato come annunciatrice nella televisione satellitare e come assistente al conduttore nella televisione nazionale polacca TVP. Ha fatto parte dell’ufficio stampa del Teatro dell’Opera di Varsavia. A Roma ha collaborato come corrispondente con le più importanti riviste d’arte in Polonia e ha gestito la rubrica culturale del mensile polacco in Italia “Nasz Swiat”. Attualmente scrive per il primo giornale polacco “Gazeta Wyborcza” e il mensile d’arte contemporanea “ARTeon”.

LEAVE A REPLY