Quel genio di Vettor Pisani. In mostra a Milano

Cardi Gallery, Milano – fino al 27 dicembre 2017. Vettor Pisani, uno degli esponenti più singolari e visionari tra gli artisti della sua generazione, è raccontato attraverso una grande mostra antologica che ospita un corpus di opere datate fra gli Anni ’70 e gli Anni Zero.

L’antologica di Vettor Pisani (Bari, 1934 – Roma, 2011) presentata alla Cardi Gallery è una mostra che insiste sull’impossibilità di riconoscere i sistemi categoriali con i quali tendiamo a orientarci. Se da un lato le categorie, nella misura in cui l’uomo osserva e classifica la realtà che lo circonda, riflettono la nostra cultura e anche i nostri limiti, dall’altro i processi di trans-categorizzazione compiuti dall’artista suggeriscono un’apertura, uno sconfinamento tra discipline molto diverse quali arte, letteratura, filosofia e scienza. Da Cartesio a Charlotte Corday e a Freud, dal Campidoglio alle isole di Capri e Ischia, Pisani si serve “di un’iconografia stratificata” per “costruire un universo simbolico pluridimensionale” (Tomassoni).
C’è di più. Le sue sono opere che guardano altre opere per svelare e approfondire i rapporti, espliciti o impliciti, tra ciò che è stato “rubato” del passato e la sua reinterpretazione. Attraverso la citazione, infatti, Pisani decostruisce un pensiero, una definizione, un’estetica per suggerire il presupposto attorno al quale edificare un nuovo pensiero.

Francesca Mattozzi

Evento correlato
Nome eventoVettor Pisani
Vernissage18/09/2017 ore 19
Duratadal 18/09/2017 al 21/12/2017
AutoreVettor Pisani
CuratorePiero Tomassoni
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoCARDI GALLERY MILANO
IndirizzoCorso di Porta Nuova, 38 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Francesca Mattozzi
Francesca Mattozzi ha un background da danzatrice che l’ha vista lavorare sia in TV che a teatro con coreografi di fama internazionale, quali Luca Tommassini e Martino Müller. È laureata in storia dell’arte e dell’arte ama soprattuto gli eventi perché, grandi o piccoli che siano, le permettono di esplorare e raccontare il panorama artistico e culturale contemporaneo. È curioso, ma quando non vedete Francesca a una vernice, una performance o un finissage, la trovate chissà dove a pianificare le prossime avventure.

1 COMMENT

  1. Ero presente al vernissage della spettacolare mostra del noto artista scomparso Vettor Pisani, un ottima collezione e un eccellente catalogo curato da Achille Bonito Oliva e Peppe Morra, le opere erano sotto la super osservazione delle guardie del corpo, ottimo l’allestimento un evento indimenticabile. Prof. Roberto Scala

Comments are closed.