Le agglomerazioni di Janaina Mello Landini. A Cagliari

Galleria Macca, Cagliari – fino all’11 luglio 2017. In mostra in Sardegna la personalissima visione del mondo di Janaina Mello Landini, che utilizza le corde come luogo di relazioni e come metafora del tempo e dell’interconnessione tra l’umanità e il mondo.

Janaina Mello Landini, Aglomeração, Galleria Macca, Cagliari 2017, photo Cristian Castelnuovo
Janaina Mello Landini, Aglomeração, Galleria Macca, Cagliari 2017, photo Cristian Castelnuovo

Più fili uniti tra loro formano un trefolo, più trefoli intrecciati danno vita a una corda. Janaina Mello Landini (São Gotardo, 1974) muove dal processo inverso per le sue creazioni: corde in continua tensione che si snodano per diramarsi e invadere grandi superfici. La sua è una ricerca intrapresa da oltre sei anni, che ha battezzato con un termine inventato: Ciclotrama. Un connubio che evoca l’idea di intreccio ed evoluzione rimandando al concetto dell’inevitabile scorrere del tempo.
L’artista attinge dagli studi di dinamica di Leonardo per trasformare la corda in un’architettura posta in stretto dialogo con la natura. Nascono strutture che simulano forme organiche come rami, intricate radici ma anche ragnatele finemente tessute o labirinti dove c’è il rischio di rimanere intrappolati. Ciclotrama è il pretesto per esplorare le infinite possibilità dell’individuo durante la sua esistenza, ma è soprattutto una metafora dell’interconnessione tra l’umanità, la società e il mondo nel suo complesso.
Se nella prima esposizione cagliaritana l’artista ha optato per un site specific monumentale, ora ha introdotto piccole superfici telate che accolgono le corde destrutturate con maniacale precisione. Per dirla con il curatore Efisio Carbone: “È il filo di Arianna che si dipana in mille percorsi dichiarando, in senso nietzschiano, l’assenza e l’impossibilità, da parte della parola, di raggiungere la verità”.

Roberta Vanali

Evento correlato
Nome eventoJanaina Mello Landini - Aglomeração
Vernissage25/05/2017 ore 19
Duratadal 25/05/2017 al 11/07/2017
AutoreJanaina Mello Landini
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoGALLERIA MACCA
IndirizzoVia Lamarmora 136 - Cagliari - Sardegna
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Roberta Vanali
Roberta Vanali è critica e curatrice d’arte contemporanea. Ha studiato Lettere Moderne con indirizzo Artistico all’Università di Cagliari. Per undici anni è stata Redattrice Capo per la rivista Exibart e dalla sua fondazione collabora con Artribune, per la quale cura due rubriche: Laboratorio Illustratori e Opera Prima. Per il portale Sardegna Soprattutto cura, invece, la rubrica Studio d’Artista. Orientata alla promozione della giovane arte con una tendenza ultima a sviluppare ambiti come illustrazione e street art, ha scritto oltre 500 articoli e curato circa 150 mostre per gallerie, musei, centri comunali e indipendenti. Tra le ultime: la doppia mostra di Carol Rama in Sardegna, L’illustrazione contemporanea in Sardegna, Archival Print. I fotografi della Magnum. Nel 2006 ha diretto la Galleria Studio 20 a Cagliari. Ha ideato e curato la galleria online Little Room Gallery (2010-13). Ha co-curato le mostre del Museo MACC (2015-17), per il quale nel 2018 è stata curatrice. Ha scritto saggi e testi critici per numerosi cataloghi e pubblicazioni. Il cinema è l’altra sua grande passione.