Tutte le mostre della Milanesiana che si divide in 5 città: tra arte, musica e letteratura

55 appuntamenti con 140 ospiti internazionali da 19 paesi, spalmati su Milano, Torino, Firenze, Verbania, Bormio e 5 mostre: da Michael Nyman in prima mondiale alla Reggia di Venaria alla Collezione Iannaccone.

Elisabetta Sgarbi - photo Julian Hargreaves
Elisabetta Sgarbi - photo Julian Hargreaves

La Milanesiana, rassegna che ideata da Elisabetta Sgarbi a Milano, mette da sempre in dialogo i mondi della letteratura, della musica, del cinema, della filosofia, del teatro, dell’arte figurativa, della scienza, dell’economia, e quest’anno diventa policentrica. “Da sempre in grado di mettere in relazione finanziatori pubblici e privati, La Milanesiana in questo 2017 fa rete fra ben tre capoluoghi – Milano, Torino, Firenze – e due piccoli centri storici attenti alla cultura: Verbania e Bormio”, dichiara Maria Luisa Vanin, Presidente della Fondazione I Pomeriggi Musicali/Teatro Dal Verme, organizzatrice della rassegna. “Un pubblico sempre più vasto potrà così accedere a decine di eventi di grande qualità”.
Tra i 55 appuntamenti previsti – con oltre 140 ospiti internazionali provenienti da 19 paesi e 5 mostre – spiccano quelli sempre più condivisi con Torino, a sottolineare la recente partnership (un gemellaggio di date a maggio) di Sgarbi con il Salone del Libro di Torino e il suo curatore, Nicola Lagioia: l’apertura – il 22 giugno – di questa diciottesima edizione dedicata al dualismo paura/coraggio e la sua chiusura – il 12 luglio – si terranno entrambe alla Reggia di Venaria. Qui, presso la scenografica Citroniera, avrà luogo la mostra in anteprima mondiale Images Were Introduced di Michael Nyman (titolo tratto dall’omonimo brano del suo album del 1985 che include musica di  Peter Greenaway) e quella intitolata Opere su carta della scrittrice svizzera Fleur Jaeggy.

MOLTA ARTE TRA LA LETTERATURA A MILANO

Un’anticipazione di tutta la rassegna avverrà il 20 giugno, a Palazzo Medici Riccardi di Firenze, quando si terrà l’inaugurazione della mostra del pittore Giovanni Iudice intitolata Il rumore del mare, dedicata ai migranti, in collaborazione con il Centro Studi-Fondazione Meyer: un tema e un artista molto presente nella Collezione Iannaccone di Milano che aprirà le porte della sua raccolta il 9 luglio per una visita guidata con Giuseppe Iannaccone e Vittorio Sgarbi. Un’altra anteprima mondiale – quella di Tahar Ben Jelloun – toccherà Milano dal 28 giugno al 12 luglio, che diventerà sede della mostra La mia Matera presso la Galleria Iannone, dove lo scrittore, poeta e saggista marocchino presenterà le sue opere dedicate alla città dei Sassi, e dove la Milanesiana esporrà il quadro Guardian of Mars di Liu Xiaodong, celebre per uno stile pittorico in bilico tra pittura di storia e cronaca del mondo contemporaneo. Sempre a Milano si svolgerà la quinta e ultima mostra in programma: Abbandoni: Ignazio Stern / Italo Mus, a cura di Vittorio Sgarbi presso Sala della Cupola, Banco BPM dal 29 giugno al 12 luglio, con un confronto tra l’artista austriaco settecentesco e il celebre pittore valdostano. La Milanesiana 2017 si concluderà, però, eccezionalmente il 13 agosto a Camerino – un paese toccato dal terremoto del 2016 – con il concerto a favore delle zone terremotate Tamburi di Pace 2.1: “Presterò la mia voce a un’orchestra per l’Europa”, spiega uno dei suoi protagonisti, lo scrittore Paolo Rumiz. “Ottanta ragazzi di 15 Paesi per un viaggio dedicato ai “cammini”, contro il ritorno dei muri. European Spirit of Youth Orchestra diretta da Igor Kuret: unica a rinascere ogni anno da zero, stavolta anche con giovani del Medio Oriente. Un modo per dire che unità è sinfonia e narrazione, in un destino mediterraneo. Una delle più belle avventure della mia vita”.

-Claudia Giraud

Evento correlato
Nome eventoMilanesiana 2017
Vernissage22/06/2017 ore 20
Duratadal 22/06/2017 al 12/07/2017
Generiarte contemporanea, performance - happening, incontro - conferenza, musica, cinema, teatro, festival
Spazio espositivoREGGIA DI VENARIA
IndirizzoPiazza Della Repubblica 4 (10078) Venaria - Venaria - Piemonte
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).
  • Andrea Serione

    Ciao. Claudia la tua pagina Icoolhunt.com non è più attiva. Ci dài un altro indirizzo sul quale vedere il tuo profilo?. Andrea.

    • Claudia Giraud

      ciao, grazie per la segnalazione! Ho cambiato link