Donne fra le stelle. Omar Galliani a Firenze

Tornabuoni Arte, Firenze – fino al 26 maggio 2017. La delicatezza del figurativo ispirato alla tradizione del disegno rinascimentale, e sospeso in un’atmosfera onirica fra luce e ombra, terra e cielo. In omaggio alla levità femminile.

Omar Galliani, Berenice, 2015, matita nera e tempera su tavola, cm 130x130
Omar Galliani, Berenice, 2015, matita nera e tempera su tavola, cm 130x130

La profondità siderale è lo sfondo fisico e concettuale per sviluppare una pittura intima e silenziosa, dal raffinato figurativo che racconta l’umanità omaggiando la sua parte femminile, quella più poetica e sensibile. Omar Galliani (Montecchio Emilia, 1954) utilizza tavole di pioppo dal fascino antico, coprendole di volti di donne, stelle e costellazioni, in un dialogo che avvicina la donna e l’universo quali soggetti da cui scaturisce la vita. L’alternarsi di luce e ombra conferisce intimità a opere impreziosite da leggiadri motivi floreali ispirati alla pittura cinese su lacca. Ad agganciare le opere alla modernità, il fatto che i ritratti femminili sembrino fotografie d’alta moda, sensuali quanto basta per suggerirne la carnalità. Una pittura morbida, dove gli oggetti fluttuanti sullo sfondo ricordano le atmosfere oniriche di Marc Chagall.
Una mostra assai scenografica, stante il grande formato delle tavole focalizzate su un cromatismo di pochi, tenui colori, che ben si armonizzano con il minimalismo delle sale espositive.

Niccolò Lucarelli

Evento correlato
Nome eventoOmar Galliani
Vernissage24/03/2017 ore 18
Duratadal 24/03/2017 al 26/05/2017
AutoreOmar Galliani
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoTORNABUONI ARTE CONTEMPORARY ART
IndirizzoLungarno Benvenuto Cellini 3 - Firenze - Toscana
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Niccolò Lucarelli
Laureato in Studi Internazionali, è curatore, critico d’arte, di teatro e di jazz, e saggista di storia militare. Scrive su varie riviste di settore, cercando di fissare sulla pagina quella bellezza che, a ben guardare, ancora esiste nel mondo.