I bagliori metafisici di Matteo Montani. A Milano

Luca Tommasi Arte Contemporanea, Milano – fino al 5 maggio 2017. Matteo Montani torna a esporre nella galleria milanese. Una selezione di grandi tele che evocano atmosfere metafisiche.

Con The Glow and the Glare, a cura di Alberto Zanchetta, Matteo Montani fa ritorno alla galleria Luca Tommasi Arte Contemporanea. L’oro dal sapore bizantino si liquefa rarefatto sulla tela mischiandosi al bronzo, al blu o all’azzurro e talvolta al verde, cromie contrapposte che sinergicamente creano una perfetta sinestesia come nuvoloni carichi di luce in grado di brillare anche al buio. Ed è proprio la luce, al cui servizio è il colore vibrante nelle sue molteplici sfumature, la protagonista di una ricerca pittorica che si riscopre radicale nelle intenzioni. La pittura indaga e parla di sé senza subordinazione alcuna rispetto al soggetto rappresentato, il colore diviene al contempo oggetto e soggetto, archetipo ed evoluzione di un’arte fissata sulla tela e che già si sospinge verso una deriva continuamente mutevole, come se quei bagliori dorati migrassero in cerca di un luogo metafisico.

Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci

Evento correlato
Nome eventoMatteo Montani - The Glow and the Glare
Vernissage31/03/2017 ore 18
Duratadal 31/03/2017 al 05/05/2017
AutoreMatteo Montani
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoLUCA TOMMASI
IndirizzoVia Cola Montano, 40 - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci
Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci (GEL) è critica d'arte e collaboratrice di svariati giornali e riviste di arte, cultura e costume. Sin da bambina si avvicina all'arte grazie all'attività del nonno Andrea Nidiaci, pittore allievo di Giuseppe Tempestini, e dei genitori collezionisti. Dopo la formazione classica, ha studiato Storia dell'arte presso l'Università di Pisa. Attualmente collabora stabilmente con Inside Art, IlGiornaleOFF, POSH Magazine e Italian Factory Magazine. È curatrice indipendente ed è direttrice artistica della residenza artistica "Materia Prima" nella Tenuta di Ceppaiano.