L’anno della scimmia. Cinque artisti a Roma

Galerie Emanuel Layr, Roma – fino al 25 marzo 2017. La galleria di Emanuel Layr inaugura la sua nuova sede romana con una mostra collettiva di cinque artisti emergenti. Impegnati in una riflessione sull’epoca attuale.

Year of the monkey. Matthias Noggler, Motion sickness, 2016. Exhibition view at Galerie Emanuel Layr, Roma 2017
Year of the monkey. Matthias Noggler, Motion sickness, 2016. Exhibition view at Galerie Emanuel Layr, Roma 2017

Juliette Blightman, Lena Henke, Benjamin Hirte, Niklas Lichti e Matthias Noggler approfondiscono, negli ambienti della galleria trasteverina, l’influenza esercitata dai beni di consumo sulla vita quotidiana, quegli stessi beni che tramuterebbero gli individui in scimmie ammaestrate.
L’isolamento imposto dall’uso massiccio dei dispositivi tecnologici emerge con ironia e cinismo dalle opere pittoriche di Matthias Noggler, mentre le corde che riportano lo sguardo al centro della stanza evocano le atmosfere di una giungla amazzonica. L’intervento di Niklas Lichti accentua l’ambiguità tra osservato e osservatore, tra schermo ed esperienza reale, e le gouache di Juliette Blightman adottano un insolito punto di osservazione, per restituire nuovi scorci prospettici del panorama londinese.

Valentina Gasperini

Evento correlato
Nome eventoYear of the monkey
Vernissage19/01/2017 ore 19
Duratadal 19/01/2017 al 25/03/2017
AutoriJuliette Blightman, Benjamin Hirte, Lena Henke, Matthias Noggler, Niklas Lichti
Generiarte contemporanea, inaugurazione, collettiva
Spazio espositivoGALERIE EMANUEL LAYR ROME
IndirizzoVia Dei Salumi 3 00153 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Gasperini
Valentina Gasperini (Roma, 1987) si laurea in Storia dell'arte contemporanea nel gennaio 2013 presso l'Università la Sapienza in Roma, con una tesi sulla nascita della galleria l'Obelisco. Tra le sue esperienze ci sono diverse collaborazioni nei centri dell'arte contemporanea a Roma, come la galleria Magazzino d'Arte Moderna e l'Istituto Svizzero. Membro di 1to1 projects, piattaforma per la creazione, lo sviluppo e la creazione di progetti di arte contemporanea che ha sede al Macro Testaccio di Roma. Vive a Roma.