Egitto: al Cairo la Pharaohs Golden Parade, grande parata che celebra 22 mummie reali

Le 22 mummie saranno trasferite dal Museo Egizio al NMEC – Museo Nazionale della Civiltà Egizia, dove troveranno collocazione nella Royal Mummies Hall. Le mummie saranno trasportate su carrozze e celebrate con un corteo

Mereneptah
Mereneptah

È un evento dalla portata storica quello che il prossimo 3 aprile si svolgerà al Cairo, in Egitto. Alle ore 18 infatti dal Museo Egizio a Piazza Tahrir, nel cuore della città, partirà la Pharaohs Golden Parade, grande parata che vedrà protagoniste 22 mummie reali, risalenti alla 17esima, 18esima, 19esima e 20esima Dinastia: un corteo regale che si concluderà al NMEC – Museo Nazionale della Civiltà Egizia a Fustat, dove le 22 mummie troveranno definitiva collocazione in una sala loro dedicata, la Royal Mummies Hall.

IL MUSEO NAZIONALE DELLA CIVILTÀ EGIZIA 

La parata regale vedrà il trasferimento delle mummie di 18 re e 4 regine – tra cui quelle di re Seqenenre, che iniziò la guerra di liberazione contro gli Hyksos; la regina Hatshepsut, a cui è dedicato il tempio di Deir Al-Bahari sulla riva occidentale del Nilo, di fronte a Luxor; re Ramses II, il grande faraone del Nuovo Regno – al Museo Nazionale della Civiltà Egizia, primo museo del Paese a essere totalmente dedicato alla civiltà egizia. Progettato dall’architetto egiziano El Ghazzali Kosseiba, il Museo conta su oltre 23 mila metri quadrati di spazi espositivi, progettati dall’archistar giapponese Arata Isozaki. L’UNESCO fornisce al governo egiziano consulenza e supporto tecnico nello sviluppo di mostre e non solo: tra gli obiettivi dell’istituzione è diventare un punto di riferimento culturale per la popolazione locale e per il pubblico internazionale, valorizzando e promuovendo così l’immenso patrimonio culturale del Paese. Le collezioni del Museo saranno suddivise ed esposte per aree tematiche e cronologiche, finalizzate all’approfondimento dei diversi aspetti della storia e della cultura della civiltà egizia: Dawn of Civilization, The Nile, Writing, State and Society, Material Culture, Beliefs and Thinking e The Gallery of Royal Mummies, dove saranno esposte le 22 mummie della Pharaohs Golden Parade. 

LA PHARAOHS GOLDEN PARADE

La parata con le mummie reali sarà seguita da un corteo, accompagnata da fuochi d’artificio e un programma di festeggiamenti di cui potranno godere gli spettatori. Per il loro trasferimento, le mummie saranno collocate in contenitori sterili e inserite in teche che ne garantiranno la corretta conservazione. Le teche saranno così caricate su carrozze progettate appositamente per l’evento. Una volta arrivate al NMEC, le mummie saranno soggette a restauro per due settimane. Verranno quindi preparate per essere allestite all’interno di nuove teche nella loro dimora definitiva, la Royal Mummies Hall, una sala la cui decorazione ricorda la Valle dei Re, l’area che ospita le tombe originali dei reali.

– Desirée Maida

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Desirée Maida
Desirée Maida (Palermo, 1985) ha studiato presso l’Università degli Studi di Palermo, dove nel 2012 ha conseguito la laurea specialistica in Storia dell’Arte. Palermitana doc, appassionata di alchimia e cultura giapponese, approda al mondo dell’arte contemporanea dopo aver condotto studi sulla pittura del Tardo Manierismo meridionale (approfonditi durante un periodo di ricerche presso la Galleria Regionale della Sicilia di Palazzo Abatellis) e sull’architettura medievale siciliana. Ha scritto per testate siciliane e di settore, collaborato con gallerie d’arte e curato mostre di artisti emergenti presso lo Spazio Cannatella di Palermo. Oggi fa parte dello staff di direzione di Artribune e cura per realtà private la comunicazione di progetti artistici e culturali.