Tavole rotonde, kit home edition e altro: le attività online promosse dai musei questa settimana

Mentre l’Italia si tinge nuovamente di arancione e di rosso, la cultura continua ad animare il web con i contenuti creativi ideati da musei, gallerie e fondazioni. Ecco gli appuntamenti da non perdere questa settimana

A un anno dall’emergenza sanitaria, un variegato palinsesto digitale anima il web tra mostre online, talk e lecture e laboratori home-made per famiglie. A tal proposito, Artribune ha deciso di dedicare una rubrica settimanale alle iniziative più interessanti di musei e fondazioni. Cosa c’è da segnare in agenda? I nuovi e interessanti contenuti targati ROMAISON, l’esperienza vissuta nella residenza artistica di CasermArcheologica, senza dimenticare le iniziative dedicate alla famiglia con i kit – home edition di Fondazione Modena Arti Visive, e molto altro ancora. Ecco la nostra selezione.

– Valentina Muzi

1. RESTITUIRE L’ESPERIENZA DI UNA RESIDENZA ARTISTICA. IL PROGETTO DI CASERMARCHEOLOGICA

CasermArcheologica, Il cortile interno di Palazzo Muglioni

Si è da poco conclusa la residenza artistica a cura di CasermArcheologica che ha visto quattordici artisti riuniti per confrontarsi sul significato delle parole fede, in tutte le sue sfumature. Isolati sulle colline della Valtiberina, gli artisti hanno attraversato il bosco e il paesaggio tipico dei colli toscani per conoscersi ma anche per immergersi nell’ambiente. Ovviamente, è forte la voglia da parte degli artisti di poter comunicare, condividere e restituire questa esperienza, tant’è che il 16 marzo alle ore 18.00 su Zoom (previa iscrizione via mail) è previsto un incontro aperto durante il quale sarà possibile confrontarsi e parlare con tutti i partecipanti, quasi fosse una “residenza aperta”. L’incontro sarà trasmesso anche in diretta Facebook dalla pagina di CasermArcheologica. Oltre agli artisti, all’appuntamento parteciperanno anche alcuni studenti del Liceo Città di Piero che in questi giorni hanno condotto un lavoro insieme all’insegnante inerente al tema della Fede.

https://www.casermarcheologica.it/

2. TORNANO I FMAV KIT HOME EDITION, DELLA FONDAZIONE MODENA ARTI VISIVE

Fmav Kit Home Edition

Dopo il grande successo riscosso in autunno, tornano i FMAV kiT-Home Edition, scaricabili gratuitamente dal sito di FMAV Fondazione Modena Arti Visive, un progetto del Dipartimento Educativo adatto a famiglie e bambini per trascorrere del tempo insieme: storie di forme geometriche che vogliono cambiare look, tra scomposizioni e nuovi punti di vista; esplorare il mondo scoprendo il principio ottico della fotografia, prima ancora dell’invenzione dei comuni smartphone e delle tecnologie digitali, costruendo con pochi e semplici materiali una propria camera ottica in miniatura, con tanto di videotutorial che sarà pubblicato sulla pagina Facebook dell’istituzione e sul sito web, previsto per il 18 marzo 2021. 

3. IL PALINSESTO DI ROMAISON CONTINUA SUI PROFILI FACEBOOK E INSTAGRAM

ROMAISON, Ara Paics, Roma, exhibition view, TIRELLI COSTUMI ph credit Simon d’Exéa

Continua il palinsesto targato ROMAISON, progetto volto alla riscoperta e valorizzazione del patrimonio rappresentato dalle grandi maestranze di atelier di Costume romani e dei loro archivi. Il 19 marzo 2021 alle ore 12.30 sarà pubblicato il podcast condotto dalla voce di Luigi Rocchetti, ultima generazione alla guida di Rocchetti e Rocchetti, che ripercorrerà la lunghissima storia del laboratorio di parrucche e di trucco per il cinema e lo spettacolo, fino ad arrivare ai nostri giorni.

4. PARTE UN CICLO DI DIBATTITI E LECTURE CON LA REAL ACADEMIA DE ESPANA EN ROMA

Laura Baigorri

Parte il programma di dibattiti e lecture incentrati sulla videoarte dal titolo Videografie. La cultura tra le telecamere. L’iniziativa prende vita grazie ad AECID (Agencia Española de Cooperación Internacional para el Desarrollo) in collaborazione con la Real Academia de España en Roma, il CSIC (Consejo Superior de Investigaciones Científicas) e Network of Spanish Cooperation’s Cultural Centres in America Latina, Caraibi e Guinea Equatoriale, a cura di Remedios Zafra, saggista e Científica Titular dell’Istituto di Filosofía del CSIC. Il primo incontro si terrà mercoledì 24 marzo alle 19 sul canale YouTube del CSIC (in lingua spagnola). Il ciclo di incontri si inserisce nell’ambito della mostra virtuale Riattivando Videografie, fruibile gratuitamente sulla piattaforma online, creando uno spazio aperto e condiviso dove aprire discussioni e riflessioni rispetto agli enti culturali che si rapportano al lavoro artistico sviluppato con l’ausilio di tecnologie. Il primo incontro si intitola (VIDEO) ART AND ERA (Post-Internet) ed è dedicato all’evoluzione della videoarte, ai cambiamenti che si sono verificati nella sfera culturale e artistica, a quelli derivanti dal vivere in una società connessa, eccessivamente visiva, dove sono stati creati nuovi sistemi di valore, supportati in visibilità e condizionati dal mercato. La tavola rotonda vede la partecipazione di Laura Baigorri, docente all’Università di Barcellona e ricercatrice specializzata in Arte e New Media; Jacqueline Lacasa artista visiva e curatrice uruguayana; José Luis de Vicente curatore del festival SONAR (Barcellona) e ricercatore spagnolo; Gabriela Golder artista visiva, curatrice Argentina, direttrice de La Bienal de la Imagen en Movimiento – BIM (Buenos Aires). 

5. IL SITO WEB DI PIRELLI HANGARBICOCCA SI RIFÀ IL LOOK, TRASFORMANDOSI IN UNA MAPPA DI CONTENUTI ARTISTICI

Pirelli HangarBicocca, Anselm Kiefer, Milano

Si chiama Bubbles il nuovo progetto digitale di Pirelli HangarBicocca di Milano, una mappa di contenuti digitali che incontra cinque diverse tematiche: si navigherà all’interno di vere e proprie “bolle” di materiale testuale, video e audio che offrono diverse categorie di esperienza. Attraverso le Bubbles Watch, Read, Listen, Connect ed Experience è possibile affrontare una moltitudine di argomenti e temi tramite video o estratti di articoli e cataloghi, esplorare le mostre di Pirelli HangarBicocca da una prospettiva differente, ascoltare le playlist musicali di artisti, connettersi a progetti collaterali e partecipare in tempo reale agli eventi realizzati in streaming. Le interviste, i video, i saggi, i link a progetti correlati, le playlist e le dirette live rendono pirellihangarbicocca.org uno spazio digitale popolato di contenuti interconnessi che permettono al pubblico di transitare da un approfondimento all’altro seguendo i propri interessi e obiettivi, in maniera semplice e diretta.

6. FRAGILE, MANEGGIARE CON CURA. UNA MOSTRA SOSPESA E VISIBILE SU YOUTUBE 


È passato esattamente un anno dall’inizio del lockdown, un’esperienza che ha cambiato radicalmente la vita di tutti. Durante quei duri mesi di reclusione, l’artista Pina Inferrera ha dato corpo al progetto espositivo Fragile, maneggiare con cura, sentendo la necessità di raccontare e ripercorrere i sentimenti che l’hanno spinta verso questa ricerca, sul racconto delle fragilità degli individui e del rapporto tra uomo e natura. Il video realizzato intende raccontare il sentimento di quei giorni e ricordarci quanto sia precario il delicato equilibrio con la natura, invitando a visitare l’installazione aerea dell’artista allestita nel Passaggio Torre di Adalberto -spazio esterno prospiciente la Sala Viscontea-, in quel di Bergamo. Il varco di passaggio diviene la soglia tra il nucleo storico della città antica e la natura esterna che circonda le mura della Cittadella Viscontea, un cordone di linfa vitale. Una delle più antiche torri medioevali della città, un tempo carcere, oggi diventa allegoria del nostro vivere e sentire quotidiano, del senso di prigionia e costrizione che tutti viviamo in questo particolare periodo storico. Il passaggio diviene così la soglia silenziosa delle nostre riflessioni e del nostro percepire.

7. CONTINUANO GLI INCONTRI DE LA FONDAZIONE DI ROMA

Claire Fontaine. Photo Linda Kaiser

La Fondazione promuove un nuovo incontro per approfondire i temi al centro dalla mostra Claire Fontaine | Pasquarosa | Marinella Senatore. L’incontro online previsto per il 18 marzo 2021, alle ore 19, è disponibile sul canale YouTube e per l’occasione interverranno Cecilia Canziani (Storica dell’Arte, Curatrice Indipendente), Lara Conte (Storica dell’Arte, Curatrice, Università Roma Tre), Laura Iamurri (Storica dell’Arte, Università Roma Tre), Paola Ugolini (Critica d’Arte, Curatrice Fondazione In Between Art Film).

8. FOLLOW THE WAVES, IL NUOVO CICLO DI INCONTRI ONLINE DI LATITUDO ART PROJECTS

Follow the waves

Si intitola Follow the Waves il nuovo programma di incontri online targato Latitudo Art Projects. La volontà è quella di svelare attraverso il confronto aperto l’evoluzione di un progetto di natura fluida. A tal proposito, la proposta culturale prevista tratterà di alcune tematiche principali di Magic Carpets Landed, evento conclusivo del progetto Magic Carpets che si terrà a novembre a Kaunas, Capitale Europea della Cultura 2022, sotto la guida curatoriale di Benedetta Carpi de Resmini. L’idea di fluidità diventa il concetto essenziale della mostra, per scardinare la staticità solitamente legata a questi eventi. Il primo appuntamento è organizzato per giovedì 18 marzo alle 17.30, con il titolo PAROLE E NARRAZIONI. Quest’ultimo sarà trasmesso in diretta Facebook, sui canali ufficiali di Latitudo Art Projects e dell’Accademia di Belle Arti di Roma. Durante questo incontro si intende sottolineare l’importanza della narrazione come metodologia per innescare processi di co-creazione e di generazione di nuove esperienze. Al termine dell’incontro verrà presentata la pubblicazione realizzata in occasione del 3° anno di Magic Carpets con interventi degli artisti e delle curatrici.

9. SOTTO LA LENTE DELLA PEGGY GUGGENHEIM COLLECTION DI VENEZIA, PER APPROFONDIRE LA CONSERVAZIONE DELLE OPERE D’ARTE. IN DIRETTA ZOOM

Peggy Guggenheim Collection Venice Palazzo Venier dei Leoni

Sono quattro gli incontri organizzati dal Museo veneziano che ha visto richiudere le sue porte a causa dell’emergenza sanitaria. Nonostante il periodo altalenante, la Peggy Guggenheim Collection continua la sua programmazione online con Sotto la lente, una serie di incontri gratuiti (con prenotazione) sulla conservazione delle opere d’arte, sulla piattaforma Zoom, della durata di 45 minuti, che comprenderà anche una piccola sessione di domande e risposte. Il prossimo appuntamento è in programma il 17 marzo, alle ore 19, con Da Paesaggio con macchie rosse, n.2 del 1913 a Verso l’alto del 1929, a cura di Luciano Pensabene Buemi, con un focus particolare verso Vasily Kandinsky. Per iscriversi basta cliccare e completare il format.

10. LA CASA DEI SAPERI DELLA FONDAZIONE ADOLFO PINI DI MILANO LANCIA IL CICLO DI INCONTRI ONLINE, RADICI

SUMMERISNOTOVER Fondazione Adolfo Pini 2018 credits Andrea Rossetti

Dopo la prima edizione dedicata alle Nuove Utopie, la Fondazione Adolfo Pini di Milano prosegue il progetto di scambio e confronto tra le arti e le discipline del pensiero avviato nel 2019 con RADICI. I primi semi, quattro appuntamenti che si svolgeranno dal 15 al 18 marzo 2021 in diretta streaming sulla piattaforma Zoom alle ore 19. Il progetto vede la direzione di Valeria Cantoni Mamiani con un giovane team curatoriale composto da Sonia D’Alto, Elisa Gianni, Itamar Gov e Cristina Travanini. I quattro incontri introducono il tema nelle sue contraddizioni e nei suoi molteplici significati assieme all’artista Maria Thereza Alves, lo storico Carlo Greppi, la scrittrice Helena Janeczek e la curatrice e artista Nomaduma Rosa Masilela. L’incontro di lunedì 15 marzo – in lingua inglese – sarà con Maria Thereza Alves e Sonia D’Alto, e si intitola WAKE: TRACCE DI ESISTENZE. Martedì, invece, si darà spazio alla lezione di Carlo Greppi in LE RADICI DELL’UMANITÀ. EDUCARSI ALLA STORIA UNIVERSALE, e a moderare sarà Elisa Gianni (l’evento si terrà in lingua italiana). Mercoledì sarà la volta di NEGOZIARE CON LE PROPRIE RADICI: IL FENOMENO DEL ‘PASSING’, un dialogo in inglese con Nomaduma Rosa Masilela, e a moderare sarà Itamar Gov. Infine, giovedì 18 marzo con ALLE RADICI DELL’IO: LINGUA E IDENTITÀ PLURALE: il talk, in lingua italiana, vedrà protagonista Helena Janeczek, e a moderare sarà Cristina Travanini. Per iscriversi, cliccare qui, mentre per avere ulteriori informazioni basterà scrivere a: [email protected] 

11. THE POLIS PROJECT, UN CALENDARIO DI INCONTRI DIGITALI SUL PORTALE WEB DELLA FONDAZIONE ICA MILANO

The polis project

La Fondazione ICA Milano ospita sul proprio portale web – nonché sui propri canali social Instagram e Facebook– The Polis Project, un progetto che ha come obiettivo quello di sollecitare la riflessione collettiva sulle politiche della rappresentazione, attraverso la pubblicazione settimanale di brevi e incisivi post -da lunedì 15 marzo al 3 maggio 2021-. The Polis Project è una organizzazione ibrida che opera nella sfera della ricerca e del giornalismo, per approfondire alcuni dei temi e delle problematiche più urgenti del nostro presente, amplificando le prospettive di chi vive in prima persona i conflitti e le crisi. A farne parte sono personaggi come Suchitra Vijayan, scrittrice, fotografa, avvocato, saggista politica e docente, Asim Rafiqui, fotogiornalista indipendente e Francesca Recchia, scrittrice e ricercatrice indipendente. Di cosa si parlerà nei primi incontri? Durante il primo mese i contenuti selezionati pongono l’accento sul tema della pandemia e su alcune delle conseguenze politiche dell’emergenza sanitaria per le minoranze e per i meno privilegiati, puntando l’attenzione sul contesto italiano e quello indiano. Cosa c’entra tutto questo con ICA Milano? L’adesione alla divulgazione del progetto da parte della Fondazione conferma il profondo interesse per il ruolo che l’arte e la cultura rivestono, non solo in termini di formazione ma anche nella conoscenza della vita quotidiana. Il primo appuntamento vedrà protagonista Irfan Ahmed in Coronavirus, la nuda vita e l’importanza di Giorgio Agamben / Coronavirus, naked life and the importance of Giorgio Agamben. Si affronteranno in modo critico le riflessioni del filosofo italiano Giorgio Agamben sulla “nuda vita” in relazione allo stato di eccezione istituito per rispondere al Covid.

12. GENERAZIONE CRITICA- STILL aLIVE

Generazione Critica

Parte la settima edizione di Generazione Critica, il format di discussione e riflessione promosso dalla Metronom Gallery di Modena. Titolo: STILL aLIVE. Arte e sostenibilità tra fruizione e produzione con l’obiettivo di raccontare il sistema dell’arte contemporanea nelle sue differenti declinazioni: produzione artistica e occasioni espositive offerte dal digitale, occasioni di mercato, virtualità della fruizione e dei suoi eventi, sostenibilità della produzione artistica e dei contesti della fruizione. Il calendario degli incontri, tematici e specifici, offrirà una ricognizione “sui luoghi di esistenza e di vitalità della ricerca artistica contemporanea, tra metodi, linguaggi, spazi e dinamiche di sostenibilità e fruizione”. Il board curatoriale è composto da Marcella Manni, METRONOM; Cesare Biasini Selvaggi, direttore editoriale Exibart; e Santa Nastro, capo redattore Artribune e responsabile comunicazione FMAV- Fondazione Modena Arti Visive. Cinque gli appuntamenti previsti, panel con professionisti del settore ai quali seguiranno serie di IG live con artisti e degli IG takeover. Il primo incontro si terrà il 17 marzo 2021 alle ore 18.30, sulla piattaforma Zoom e sarà dedicato a Giornalismo d’arte e rinnovati veicoli di contenuto. I partecipanti sono Elena Giulia Rossi, Fabrizia Carabelli e Francesco Angelucci, Federico Pazzagli; modera l’incontro Santa Nastro. Registrazione al link https://bit.ly/3bLGSSl

[email protected]
IG @generazionecritica

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Valentina Muzi
Valentina Muzi (Roma, 1991) è diplomata in lingue presso il liceo G.V. Catullo, matura esperienze all’estero e si specializza in lingua francese e spagnola con corsi di approfondimento DELF e DELE. La passione per l’arte l’ha portata a iscriversi alla Facoltà di Studi Storico-Artistici dell’Università di Roma La Sapienza, laureandosi in Storia dell’Arte Contemporanea e svolgendo il tirocinio formativo presso il MLAC - Museo e Laboratorio di Arte Contemporanea dell’Ateneo, parallelamente ha frequentato un Executive Master in Management dei Beni Culturali presso la Business School del Sole24Ore di Roma. Dal 2016 svolge attività di PR, traduzione di cataloghi, stesura di testi critici e curatela indipendente. Dal 2017 svolge l’attività di giornalista di taglio critico e finanziario per riviste di settore. Attualmente è membro del Board Strategico presso l’Associazione culturale Arteprima noprofit, nella stessa ha svolto il ruolo di Social Media Manager ed è Responsabile organizzativa della piattaforma Arteprima Academy.