Inaugura a Milano Espinasse31 residenza d’artista dedicata alla Street e alla Pop Art

Nasce a Milano Espinasse31 residenza rivolta ad artisti della street art e della pop-art sul modello della Factory di Warhol.

Jenny Perez
Jenny Perez

Espinasse31 è una residenza per artisti che ha appena inaugurato a Milano. È rivolta esclusivamente a street e pop artisti. Il riferimento culturale è, neanche a dirlo, la Factory di Andy Warhol, negli anni eroici della New York dell’arte contemporanea. La residenza sorge in una zona periferica della città di Milano, non lontano dal quartiere del Portello, cuore della Milano operaia per via dei tanti stabilimenti industriali e dei palazzi tutti uguali che accoglievano gli immigrati meridionali che arrivavano a Milano in cerca di lavoro. Ora l’anima del quartiere si è dissolta grazie ad un esteso piano di riqualificazione urbana. È rimasto forte il senso di comunità, di appartenenza ad un luogo che sulla carta non esiste più.

PERIFERIE URBANE E STREET ART

Non poteva che sorgere qui questo nuovo spazio per l’arte. Periferie e street-art sono un connubio imprescindibile, perché è proprio nelle zone ai margini delle metropoli che il fenomeno è esploso. Il progetto parte dall’idea di invitare artisti provenienti da varie parti del mondo a soggiornare e lavorare a Milano per un periodo lasciando una traccia del proprio passaggio. L’idea è quella di costruire nel tempo un luogo geografico che sia riconoscibile per la sua identità artistica. Imitando po’ quello che è avvenuto a Miami con la trasformazione dell’area di Wynwood da sobborgo abbandonato e malfamato a distretto dell’arte con la più grande esposizione al mondo di graffiti e murales.

Jenny Perez
Jenny Perez

UN OPENING ALLA MODA

Lo spazio ha esordito con cinque artisti internazionali: Carlos Cesar Alves, Caterina Crepax, Alex Korolkovas, Jenny Perez e Flavio Rossi da tempo attivi nel campo della street-art. Scelti per la prima residenza sono stati invitati ad elaborare opere, disegni, progetti ispirati al mondo della moda.
Il tema non è casuale, ma è un omaggio a Milano, alla sua storia e alla riconoscibilità internazionale che la città ha saputo costruire negli anni. La mostra inaugurale si intitola, in maniera forse un po’ troppo didascalica, Street & Pop Meet Fashion, e propone al pubblico una serie di opere degli artisti che abiteranno a Milano per un mese.

Mariacristina Ferraioli

Espinasse31
Viale Carlo Espinasse 31, Milano

www.espinasse31.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Mariacristina Ferraioli
Mariacristina Ferraioli è giornalista, curatrice e critico d’arte. Dopo la laurea in Lettere Moderne con indirizzo Storia dell’Arte, si è trasferita a Parigi per seguire corsi di letteratura, filosofia e storia dell’arte presso la Sorbonne (Paris I e Paris 3). Ha conseguito il Master in Organizzazione e Comunicazione delle Arti Visive presso l’Accademia di Belle Arti di Brera. Ha vinto la Residenza per Curatori della Dena Foundation for Contemporary Art presso il Centre International d’Accueil et d’Echanges des Récollets di Parigi. Ha lavorato al Centre Pompidou collaborando alla realizzazione della mostra “Traces du Sacré” e ha pubblicato un testo critico sul catalogo della mostra. Ha coordinato l’ufficio Master dell’Accademia di Belle Arti di Brera e ha curato mostre sia in Italia che all’estero. Redattrice di Artribune, collabora stabilmente con Cosmopolitan Italia e Icon Design. Sta conseguendo un dottorato in Comunicazione e mercati: Economia, Marketing e Creatività presso l’Università Iulm di Milano ed è docente a contratto presso diverse istituzioni tra cui l’Accademia di Belle Arti di Brera.