Street art e calcio: a Milano inaugura Casa Milan, la prima art gallery di un club calcistico.  E l’onore spetta allo street artist No Curves con le sue opere in nastro adesivo

Nel quartier generale del Milan, non solo trofei e cimeli calcistici della gloria passata e presente della squadra. Dal 28 maggio, nella sede di via Aldo Rossi, inaugurata lo scorso anno e firmata dall’architetto Fabio Novembre, farà ingresso l’arte contemporanea. Apre infatti la galleria d’arte Casa Milan che andrà ad aggiungersi al Museo Mondo Milan, […]

Nel quartier generale del Milan, non solo trofei e cimeli calcistici della gloria passata e presente della squadra. Dal 28 maggio, nella sede di via Aldo Rossi, inaugurata lo scorso anno e firmata dall’architetto Fabio Novembre, farà ingresso l’arte contemporanea. Apre infatti la galleria d’arte Casa Milan che andrà ad aggiungersi al Museo Mondo Milan, al ristorante Cucina Milanello e al Milan Store, che propone ogni tipo di merchandising in tonalità rossonera.
La galleria sarà specializzata in street art e battezzata dalla personale Strada Milan I di No Curves, pseudonimo dello street artist che “sporca” le strade con nastri adesivi di ogni foggia e colore, componendo geometrie urbane di sole linee rette. Curata da Manfredi Brunelli Bonetti, direttore artistico della galleria milanese Avantgarden Gallery, la mostra presenta una serie di lavori site-specific: No Curves ha decifrato schemi e azioni di gioco in composizioni dinamiche di linee colorate e, come ulteriore omaggio alla squadra rossonera, ha realizzato ritratti dei campioni di oggi e delle glorie di ieri, come lo storico capitano Franco Baresi. Dopo la personale di No Curves, sono in previsione altre tre mostre di street art nell’headquarter del Milan.
Di musei di squadre di calcio ce ne sono ormai tanti in circolazione: le big, dalla Juventus al Real Madrid, dal FC Barcelona al Manchester United, vantano tutte una galleria con coppe e reliquie calcistiche varie. Casa Milan è invece, per il momento, la prima art gallery permanente a farsi spazio in uno di questi templi del calcio.

Marta Pettinau

Strada Milan I
Opening 28 Maggio, ore 18.30
Sino al 30 agosto 2015
Via  Aldo Rossi 8, Milano

casamilan.acmilan.com

 

 

 

 

CONDIVIDI
Marta Pettinau
Marta Pettinau nasce ad Alghero nel 1984, dove al momento vive e lavora. Ma con la valigia in mano. Laureata a Sassari in Scienze dei Beni Culturali, ha conseguito nel 2011 la laurea specialistica in Progettazione e Produzione delle Arti Visive presso lo IUAV di Venezia, con una tesi dal titolo “La Biennale Internazionale di Istanbul. Storia, luoghi, esiti di una biennale post-periferica”. Co-curatrice del progetto RI-CREAZIONE per 1:1projects, a Roma, nel 2009; nello stesso ha curato la collettiva Verso Itaca presso Metricubi, a Venezia. Ha collaborato con l’ufficio stampa del Festival dell’Arte Contemporanea di Faenza. Ora è curatrice indipendente e giornalista freelance.