London Updates. Immagini da Multiplied, la fiera dedicata all’opera d’arte nell’epoca della sua riproducibilità tecnica: tra amore per la stampa su carta e store online

Giunge al sesto anno tra le sale della sede di South Kensington Multiplied, la fiera griffata Christie’s, uno dei pochi eventi fieristici in Europa unicamente dedicati a copie d’autore in edizione limitata: quest’anno anche con uno spazio online, Multiplied Selects, dedicato ai collezionisti lontani dalla capitale britannica. Stampe, sculture, libri d’artista, fotografia, digital art, fra […]

Giunge al sesto anno tra le sale della sede di South Kensington Multiplied, la fiera griffata Christie’s, uno dei pochi eventi fieristici in Europa unicamente dedicati a copie d’autore in edizione limitata: quest’anno anche con uno spazio online, Multiplied Selects, dedicato ai collezionisti lontani dalla capitale britannica. Stampe, sculture, libri d’artista, fotografia, digital art, fra artisti emergenti e nomi celebri, rappresentati da quaranta gallerie. Tra sculture tascabili, bozzetti di moda, mappe e stampe olografiche 3D la carta resta il supporto per eccellenza.
Tra gli artisti si incontrano Georg Baselitz, John Stezaker, Cerith Wyn Evans, Grayson Perry, Mat Collishaw e professionisti emergenti, tra cui Maurice Carlin, con una installazione di stampe in quadricromia e streaming live. Spazio anche agli studenti provenienti da Royal College of Arts e Royal Academy of Arts. Tra le gallerie e istituzioni museali spiccano la stessa Royal Academy e Whitechapel Gallery, Cubitt, Nottingham Contemporary e Liverpool Biennial; rappresentanza italiana Editalia e, di base a Londra, la Rosa Gallery. Qualche istantanea dall’evento aperto fino a domenica…

Elio Ticca

Multiplied – fino al 18 ottobre
Christie’s, South Kensington
85 Old Brompton Road – Londra
www.multipliedartfair.com

 

 

CONDIVIDI
Elio Ticca
Nato a Nuoro nel 1988, si laurea allo IUAV di Venezia in arti visive e dello spettacolo. È in partenza per il Regno Unito per approfondire i propri studi in storia dell'arte alla University of Leeds, attratto dalle connessioni fra l'arte di ogni tempo, i gender studies, gli studi warburghiani, le scienze umane e le discipline umanistiche contemporanee. Cerca un proprio Gesamtkunstwerk personale sulla tela, attraverso l'obiettivo della videocamera, con un violino, attardandosi nella città nel tentativo di lasciarla. Spinto dalla passione verso (vecchie) nuove forme estetiche, necessarie allo sviluppo umano, collabora con Artribune dal 2013.