Miami Updates: Ecco la nuova sede dell’ICA. Aranguren+Gallegos firmano il museo che avrà sede nel Design District. Per ora sede provvisoria al Moore Building

“Facciamo sempre più di questo quartiere un punto di riferimento culturale della città e della contea“. Gongola l’immobiliarista Craig Robins che sta ultimando con un successo di vendite (in termini di grandi firme che hanno sottoscritto contratti d’affitto per esserci) la realizzazione del Design District di Miami. Una zona derelitta oggi trasformata in una sorta […]

Facciamo sempre più di questo quartiere un punto di riferimento culturale della città e della contea“. Gongola l’immobiliarista Craig Robins che sta ultimando con un successo di vendite (in termini di grandi firme che hanno sottoscritto contratti d’affitto per esserci) la realizzazione del Design District di Miami. Una zona derelitta oggi trasformata in una sorta di mega outlet del lusso globale (fin troppo mega e fin troppo outlet a tratti) dove in realtà le firme dell’arredamento d’interni sono state in buona parte soppiantate dai brand del fashion mondiale in un dedalo di strade costellate da edifici architettonicamente connotati e opere d’arte pubblica. Perché Robins è un collezionista appassionato e un mecenate scaltro, fu lui dieci anni fa, ad esempio, a volere, fondare (e poi vendere agli svizzeri di Art Basel) la fiera Design Miami che lo aiutò moltissimo a caratterizzare l’area che poi in anni successivi avrebbe sviluppato e commercializzato.
L’arte è sempre stata molto importante per il Design District. Lo si è capito quando ha aperto qui il mega museo privato della collezionista Rosa de la Cruz e lo si capisce ancor più oggi alla presentazione della nuova sede del neocostituito ICA (Institute of Contemporary Art, ma nulla a che vedere con la storica istituzione londinese). L’ICA è un ente appena costituitosi a causa di una scissione, non senza polemiche e strascichi legali, tra il MOCA (il Museo d’arte contemporanea della città di North Miami) e il suo stesso board che per dissapori con l’amministrazione cittadina ha deciso di uscire in massa e rifugiarsi tra le accoglienti mani di Robins e delle sue properties nel Design District.
L’ICA costruirà nel Design District la sua nuova casa per la firma architettonica dei madrileni Aranguren+Gallegos, si tratterà di 3500 mq con tanto di parco di sculture in alcuni lotti gentilmente donati da Craig Robins e dai suoi soci. “Realizzeremo un landmark di livello nazionale, i lavori inizieranno in estate, non ci sarà neppure un centesimo di denaro pubblico” sentenzia Irma Braman, la chairwoman dell’ICA. E nel frattempo? Nel frattempo la nuovissima istituzione avrà a disposizione il Moore Building particolare architettura che per questa mostra inaugurale è stata interpretata dagli interventi, necessariamente site specific, di Adra Ursuta e Pedro Reyes. Dopodiché, se tutto andrà come si deve, a Miami inaugurerà un nuovo museo – dopo il Perez aperto lo scorso dicembre – nel dicembre del 2016.