Torino updates: tante foto da Paratissima, nella nuova location di Torino Esposizioni. Evento più ordinato, ma solo nel comparto Galleries, con una sezione dedicata all’Urban art

La location di Paratissima è cambiata, di nuovo. Dalle arcate dell’ex Moi, ricadute nuovamente nell’abbandono e non utilizzabili proprio per via del degrado imperante, la rassegna di arte emergente, dopo due edizioni, è approdata a Torino Esposizioni. Ma l’effetto ammucchiata non è cambiato. Anche se il tutto risulta un po’ più ordinato e gestito meglio, […]

La location di Paratissima è cambiata, di nuovo. Dalle arcate dell’ex Moi, ricadute nuovamente nell’abbandono e non utilizzabili proprio per via del degrado imperante, la rassegna di arte emergente, dopo due edizioni, è approdata a Torino Esposizioni. Ma l’effetto ammucchiata non è cambiato. Anche se il tutto risulta un po’ più ordinato e gestito meglio, soprattutto a livello di gallerie, inserite al centro dell’edificio disegnato da Pier Luigi Nervi, nell’apposita sezione [email protected] (Galleries at Paratissima). Una manciata di stand, per un totale di nove, dalle giovani torinesi Burning Giraffe Art Gallery (inaugurata appena lo scorso 5 giugno) e davide paludetto artecontemporanea, fino alle più storiche, sempre di Torino, come Paolo Tonin Arte Contemporanea.
Con un’incursione nell’editoria (Prinp che presenta un progetto artistico di Octavio Floreal) e un’inedita apertura alle gallerie specializzate in urban art: da Studio D’Ars di Milano si possono vedere gli artisti 108, Aris, CT, Gio Pistone e Giulio Vesprini, coinvolti nei prossimi mesi, nel progetto Parentesi Aperte, un ciclo di personali a cura di Alessandra Ioalè; Wunderkammern di Roma, invece, presenta uno stand monografico dedicato allo street artist torinese Br1, entrato recentemente nella scuderia della galleria. Qui espone la sua nuova serie Visa Denied, nel suo inconfondibile stile ultrapop, aperto a diversi livelli di lettura. E’ di impronta street anche l’intervento su un vecchio robot industriale della Kuka Roboter Italia SpA, che accoglie i visitatori all’ingresso di Paratissima: per tutta la durata della rassegna i due street artist torinesi Corn79 e Mr Fijodor gli cambieranno i connotati, customizzandolo live. Intanto, ecco un po’ di foto…

Claudia Giraud

http://paratissima.it/

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).
  • Le gallerie presenti a [email protected]:

    999Contemporary (street art)

    Burning Giraffe Art Gallery

    Davide Paludetto Arte Contemporanea

    Galleria D’Arte Hausammann

    Paolo Tonin Arte Contemporanea

    Square23 (street art)

    Studio Ambre

    Studio D’Ars (street art)

    Ufofabrik Contemporary Art Gallery

    Wunderkammern (street art)