Itinerario di street art a Torino. Sten & Lex al Salone del Libro, gli interventi poetici di Opiemme in Barriera, gli artisti di SAM all’ex Zoo e le serrande d’autore all’ex MOI in vista di Paratissima 2013

Sono giorni intensi per la street art a Torino. A cominciare dal XXVI Salone Internazionale del Libro, che si conclude oggi e che ha visto il duo romano Sten & Lex applicare la sua abituale tecnica dello stencil poster su una parete della sezione della fiera dedicata ai ragazzi, nell’ambito del progetto ideato da Luca […]

Sono giorni intensi per la street art a Torino. A cominciare dal XXVI Salone Internazionale del Libro, che si conclude oggi e che ha visto il duo romano Sten & Lex applicare la sua abituale tecnica dello stencil poster su una parete della sezione della fiera dedicata ai ragazzi, nell’ambito del progetto ideato da Luca Beatrice Dall’idea al chiodo. Carta incisa direttamente sul muro, fino a far emergere il ritratto di uno studente degli Anni Settanta, su uno sfondo dai toni optical.
Altro step nel pomeriggio del 21 maggio, dalle 17 alle ore 23, alla galleria Raffaella De Chirico, con due performance di graffiti-writing, due happening di cui uno all’aperto e uno all’interno degli spazi espositivi di Via Vanchiglia. Protagonisti? Gli artisti di SAM, lo Street Art Museum di Torino, un percorso di riqualificazione urbana ideato e totalmente autoprodotto dall’associazione Border Gate – composta da sessanta street artist italiani e stranieri – la cui prima tappa ha trovato sviluppo all’interno del Parco Michelotti, ex Zoo Comunale della città. Ne è nato anche un libro, ricco di illustrazioni e di storie sulla nascita dei murales in questo parco un po’ dimenticato di Torino, per finanziare i futuri progetti di recupero di spazi urbani abbandonati. Tra gli artisti di SAM è d’obbligo citare il “poeta di strada” Opiemme, che proprio la settimana scorsa ha realizzato diversi interventi di arte urbana in zona Barriera di Milano. Lo scopo? Portare una ventata di poesia in un quartiere storico della zona Nord di Torino, un po’ ai margini della città, ma dalle potenzialità artistiche in ascesa (vedasi, per esempio, il recente trasferimento della Galleria Franco Noero al limite di Barriera). L’artista, grazie al sostegno delle Associazioni One/Off, Bagni Pubblici di Via Agliè, ha dipinto sulle panchine dei versi poetici tratti da Soldati di Giuseppe Ungaretti e Oceano Mare di Alessandro Baricco, mentre, con l’aiuto di Urbe Rigenerazione Urbana, ha realizzato due murales a Bunker, allo scalo Vanchiglia: uno sulla facciata esterna e uno sul muro perimetrale più interno dello spazio. Qui è intervenuto con lo stencil per realizzare un grande corvo nero, The Raven di Edgar Allan Poe, creando un suggestivo mix di immagini da leggere e parole da guardare.
La sessione torinese di street art si concluderà domenica 26 maggio con l’evento Your Shutter – Creatività per il Territorio, in piazza Galimberti. Qui, in vista della IX edizione di Paratissima all’ex MOI (6-10 novembre 2013), saranno coinvolti street artist di tutta Italia nella creazione di circa 40 “serrande d’autore”. Intanto, eccovi una ricca fotogallery degli interventi già realizzati in questi giorni…

– Claudia Giraud