Sulle tracce di Graziella Lonardi Buontempo. Sono dedicate alla fondatrice le due residenze d’artista promosse a Parigi dagli Incontri Internazionali d’Arte

Mecenate, collezionista, organizzatrice di mostre internazionali. Insomma, un vero punto di riferimento per l’arte e la cultura italiana e no. È tutto quello che ha rappresentato Graziella Lonardi Buontempo, da quando nel 1970 fondò a Roma gli Incontri internazionali d’Arte, l’associazione votata alla diffusione dell’arte contemporanea, divenendone segretario generale. Incarico che mantenne e onorò fino […]

Graziella Lonardi Buontempo

Mecenate, collezionista, organizzatrice di mostre internazionali. Insomma, un vero punto di riferimento per l’arte e la cultura italiana e no. È tutto quello che ha rappresentato Graziella Lonardi Buontempo, da quando nel 1970 fondò a Roma gli Incontri internazionali d’Arte, l’associazione votata alla diffusione dell’arte contemporanea, divenendone segretario generale. Incarico che mantenne e onorò fino alla morte, avvenuta nel 2010.
E proprio al suo nome sono dedicate due residenze d’artista di tre mesi ciascuna presso la Cité Internationale des Arts di Parigi, che gli Incontri Internazionali d’Arte ha indetto per l’anno 2012-2013 con lo scopo di promuovere la ricerca artistica delle giovani generazioni, dando loro un’occasione per lavorare, discutere e scambiare idee in una delle più importanti città del panorama artistico mondiale. Il centro, composto da oltre 300 studi d’artista, è infatti un istituto no-profit creato nel 1955 dallo Stato Francese per offrire agli artisti provenienti da tutti i paesi del mondo l’opportunità di sviluppare un lavoro artistico in Francia. Per i dettagli vi rimandiamo alla lettura integrale del bando: scadenza il 16 settembre 2012.

– Claudia Giraud

www.incontriinternazionalidarte.it/allegati/bando.pdf

CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è responsabile dell'area Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica musicale "Art Music". E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).