New York Updates: dopo tanta, anzi tantissima Chelsea, un giro per le gallerie del Lower East Side. Cosa avreste potuto vedervi in questi giorni se foste stati alla Armory Art Week. Ecco i video

Altro giro altra corsa, tra le gallerie private di New York City. Dopo aver scandagliato tutta Chelsea con ben tre puntate del nostro videoreportage (casareccio!) nell’art district più potente del pianeta Terra, non potevamo mancare un piccolo giro anche nel Lower East Side. Dopo i fasti degli Anni Ottanta il distretto artistico attorno a Orchard, […]

Altro giro altra corsa, tra le gallerie private di New York City. Dopo aver scandagliato tutta Chelsea con ben tre puntate del nostro videoreportage (casareccio!) nell’art district più potente del pianeta Terra, non potevamo mancare un piccolo giro anche nel Lower East Side. Dopo i fasti degli Anni Ottanta il distretto artistico attorno a Orchard, Rivington, Broome e Norfolk street ha ripreso quota nell’ultimo lustro. Molte giovani gallerie di ricerca hanno aperto qui attratte dagli affitti abbordabili (oggi non più), molte gallerie di Chelsea hanno provato a rifarsi una verginità aprendo qui il loro secondo spazio.
Il risultato è surreale: tra i magazzini, i grossisti e gli strambi opifici di strade che ormai sono a tutti gli effetti parte di Chinatown, trovano spazio le gallerie di cui, nei nostri video-blitz, vi proponiamo una selezione di suggestioni e sensazioni. Qualche nome? Si va dall’incredibile spazio di Gian Enzo Sperone sulla Bowery (non vi perdete il prossimo numero di Artribune Magazine, dove campeggia una intervista iconica al gallerista torinese), a gallerie piccolissime ma super reputate come Eleven Rivington. E poi Sue Scott (notevole la mostra di Franklin Evans), Dodge, Untitled, Joe Sheftel, Lisa Cooley, Rachel Uffner, Munch, e lo spazio project a fianco al New Museum dove è allestita una ampia mostra dell’italiano Enrico David. Buon giro.