Un labirinto verde alla Fondazione Cini. Ricordando Borges

Un omaggio a un maestro del pensiero contemporaneo e della letteratura argentina. Una rappresentazione concreta e suggestiva dell’idea di labirinto, topos mitologico nonché figura chiave dell’immaginario borgesiano. In occasione dei 25 anni dalla morte di Jorge Luis Borges (14 giugno 1986 – 14 giugno 2011), la Fundación Internacional Jorge Luis Borges e la Fondazione Giorgio […]

Il labirinto Borges, Fondazione Cini, Venezia

Un omaggio a un maestro del pensiero contemporaneo e della letteratura argentina. Una rappresentazione concreta e suggestiva dell’idea di labirinto, topos mitologico nonché figura chiave dell’immaginario borgesiano. In occasione dei 25 anni dalla morte di Jorge Luis Borges (14 giugno 1986 – 14 giugno 2011), la Fundación Internacional Jorge Luis Borges e la Fondazione Giorgio Cini hanno inaugurato, presso l’isola di San Giorgio a Venezia, Il Labirinto Borges, ricostruzione del giardino-labirinto che l’architetto Randoll Coate progettò in suo onore. Un videoreport di Artribune Television esplora la splendida architettura verde, metafora universale che interseca geometria e utopia, misura e dismisura, ordine e caos. Guida d’eccezione è Maria Kodama, vedova Borges. Oggi, su Artribune Television

– Helga Marsala

CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è giornalista, critico d'arte contemporanea e curatore. Collaboratrice da anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Oggi membro dello staff di direzione di Artribune, è responsabile di Artribune Television. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni e cataloghi d’arte e cultura contemporanee. È stata curatore nel 2009 dell’Archivio SACS presso Riso Museo d'arte contemporanea della Sicilia e membro del Comitato Scientifico di SACS nel 2013, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura progetti espositivi presso spazi pubblici e privati in Italia, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali, specificamente delle ultime generazioni.