Nella primavera del 1892 il critico Joséphin Péladan inaugura alla Galerie Durand-Ruel di Parigi il primo Salon de la Rose+Croix, estensione della confraternita segreta che egli stesso aveva istituito, un ordine esoterico con radici nel misticismo e nei riti arcani, considerati da Péladan i mezzi per comprendere le verità universali e raggiungere l’illuminazione. Con cadenza annuale, i Salon portavano in scena un genere di arte mistico-simbolista, soprattutto di connotazione ermetica e spirituale, e divennero ben presto una sorta di crocevia cosmopolita, in cui esponevano artisti provenienti da Belgio, Danimarca, Finlandia, Francia, Italia, Olanda, Spagna e Svizzera.
Simbolismo mistico. Il Salon de la Rose+Croix a Parigi 1892–1897, in corso negli spazi della Collezione Peggy Guggenheim di Venezia fino al 7 gennaio 2018, è la prima mostra museale mai realizzata dedicata all’arte, spesso sottovalutata, che veniva esposta in questi Salon. Tematiche legate al mistero e alla mitologia, spesso attinte dalla letteratura; immagini di femme fatale, creature androgine, chimere e incubi sono alla base delle opere esposte, così come linee sinuose, figure stilizzate e forme anti-naturalistiche. In mostra una quarantina di opere rilevanti (dipinti, sculture e lavori su carta) di autori come Antoine Bourdelle, Rogelio de Egusquiza, Jean Delville, Charles Filiger, Fernand Khnopff, Charles Maurin, Alphonse Osbert, Armand Point, Georges Rouault, Carlos Schwabe, Alexandre Séon, Jan Toorop, Ville Vallgren e Félix Vallotton. Un invito a guardare e interpretare con occhi nuovi l’eredità artistica lasciata dal Simbolismo di fine ‘800.

Evento correlato
Nome eventoSimbolismo mistico
Vernissage27/10/2017 su invito
Duratadal 27/10/2017 al 07/01/2018
CuratoreVivien Greene
Generearte moderna
Spazio espositivoCOLLEZIONE PEGGY GUGGENHEIM
IndirizzoDorsoduro 701 I-30123 - Venezia - Veneto
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.