Stefano Boeri lancia Milano Arch Week 2017. Tutte le novità dal programma appena presentato

La prima edizione della nuova kermesse dedicata all’architettura si terrà a Milano dal 12 al 18 giugno 2017. Annunciati eventi diffusi e grandi ospiti internazionali.

Stefano Boeri
Stefano Boeri

Sono attesi Massimiliano Fuksas, Mario Bellini, lo studio statunitense Diller, Scofidio + Renfro, Peter Eisenman, Giancarlo Mazzanti e Diébédo Francis Kéré, progettista del prossimo Serpentine Pavilion, tra gli ospiti dell’edizione d’esordio di Milano Arch Week, evento aperto alla cittadinanza che si articolerà in una settimana di appuntamenti diffusi sui temi dell’architettura e delle trasformazioni urbane. Dopo le esperienze di FestArch by Abitare, a Cagliari e a Perugia, e, più di recente, di MiArch, tutte manifestazioni curate negli scorsi anni dallo stesso architetto nelle varie città italiane, Stefano Boeri firma anche la direzione artistica di questa nuova iniziativa. Presentata in tandem con il Sindaco Sala a Palazzo Marino, oltre alla municipalità milanese, l’Arch Week è promossa dalla Triennale di Milano – epicentro di molti degli appuntamenti – e dal Politecnico di Milano; quest’ultimo ha iniziato a delineare il progetto per primo, come “evoluzione dei festeggiamenti” per i 150 annni di attività.

VERDE PUBBLICO E RICOSTRUZIONE AL CENTRO DEL DIBATTITO

Incontri, performance, letture, dibattiti dedicati ai temi forti della disciplina si affiancheranno ad alcune iniziative speciali. Tra queste, nel palinsesto di Milano Arch Week, sono presenti un omaggio alle figure di Aldo Rossi – nel ventennale della scomparsa sarà al centro di un focus tematico – e di Gillo Dorfles che nei giorni scorsi ha celebrato il traguardo dei 107 anni. A Oliviero Toscani è affidata la curatela del palinsesto sulla fotografia. La kermesse punta a legarsi alle molteplici anime della città, in una narrazione che intercetta anche i grandi cambiamenti dello scenario urbano locale – come Scali Milano, promosso da FS Sistemi Urbani – e le possibili prospettive di riqualificazione del territorio, su scala nazionale e internazionale. Dopo la Settimana della Moda e la Design Week, Milano si candida dunque anche a primeggiare sul fronte architettonico, con un’iniziativa estesa e multiforme, nella quale convegeranno ulteriori istituzioni e realtà locali.

Valentina Silvestrini

CONDIVIDI
Valentina Silvestrini
Architetto con specializzazione in allestimento e museografia, si è formata presso l’Università La Sapienza e la Scuola Normale Superiore di Pisa, dove ha frequentato il "Corso di alta formazione e specializzazione in museografia". Ha intrapreso il proprio percorso professionale in parallelo con gli studi, occupandosi di allestimenti museali, fieristici ed eventi.​ ​È stata assistente alla progettazione di mostre presso lo studio “Il Laboratorio srl” (Roma, 2004/2007); ha svolto un internship all’ufficio Eventi Speciali di Pitti Immagine srl (Firenze, 2008). All’ICE - Istituto nazionale per il Commercio Estero (Roma, 2008/2010) ha ricoperto il ruolo di assistente alla progettazione di layout espositivi e alla direzione lavori, recandosi in centri espositivi ​in Giappone, Russia e Germania. ​Ha curato il coordinamento eventi e ​la​​​ comunicazione​ della FUA - Fondazione Umbra per l’Architettura (Perugia, 2011)​.​ ​​​​​Ha scritto e scrive per ​Abitare, ​abitare.it, ​domusweb.it, ​Living, Klat, Icon Design, Grazia Casa e Cosebelle Magazine, di cui è caporedattrice design.​ ​Dal 2012 collabora con Artribune​.​