Nuova galleria per Massimo De Carlo a Hong Kong, terza sede dopo Milano e Londra. Aprirà a marzo per Art Basel, un anno prima dei suoi 30 anni: in compagnia di White Cube e Gagosian

Print pagePDF pageEmail page

Massimo De Carlo nell'opera A perfect Day, di Maurizio Cattelan

Massimo De Carlo nell’opera A perfect Day, di Maurizio Cattelan

Partecipa ad Art Basel Hong Kong dal suo primo anno di vita, dove è anche membro del suo comitato di selezione. Con queste credenziali Massimo De Carlo non poteva far altro che aprire la sua terza galleria (dopo Milano e Londra) in una delle città più densamente popolate e dinamiche del mondo, centro finanziario ed economico dell’Asia. Con un mercato dell’arte in pieno boom, e dove aumentano le nuove gallerie d’arte di fama intercontinentale, come la britannica White Cube e l’americana Gagosian (proprio con quest’ultima Massimo De Carlo condivide l’ubicazione: Pedder Building, nel quartiere di Central). La nuova apertura è resa ancora più speciale dal fatto che avviene un anno prima della celebrazione dei trent’anni di attività della galleria: risale, infatti, al 1987 la fondazione dello spazio a Milano, concentrato fin dall’inizio su artisti giovani (poi diventati delle star) e affermati del panorama internazionale come Alighiero Boetti, Rudolf Stingel, Maurizio Cattelan e Yan Pei Ming.
È del 2007, invece, l’apertura di un primo spazio a Londra con il nome di Carlson Gallery e votato alla presentazione di una nuova generazione di artisti americani. Poi, nel 2012, il trasferimento in una casa tradizionale inglese di tre piani nel quartiere centrale di Mayfair, operando con il nome di Massimo De Carlo, London. Fino ad arrivare ai giorni nostri, con l’inaugurazione della nuova galleria di Hong Kong fissata per il 21 Marzo 2016, proprio durante la settimana di Art Basel Hong Kong. “L’apertura della nuova galleria di Hong Kong“, ha dichiarato De Carlo ad Artribune, “è una logica conseguenza del mio lavoro: da un punto di vista culturale – per ciò che la mia galleria ha fatto negli ultimi trenta anni – ma anche da un punto di vista commerciale – per ciò che la galleria farà nei prossimi trenta“. Un autentico evento che si apre con una mostra personale dell’artista cinese Yan Pei-Ming, un artista con cui Massimo De Carlo collabora da quasi vent’anni (la prima mostra è del 1998).

Claudia Giraud

http://massimodecarlo.com/

Prima di commentare, consulta le nostre norme per la community