Nasce la Fondazione Museo Igor Mitoraj a Pietrasanta: una casa per le sue monumentali sculture

La sede della neonata Fondazione sarà in Versilia nello stesso Museo, ancora in progress, dove è conservata la Collezione dello scultore polacco, noto per le sue colossali opere frammentate di impronta greco-romana

OBR Museo Mitoraj. Render © OBR 2019
OBR Museo Mitoraj. Render © OBR 2019

Nasce la Fondazione Museo Igor Mitoraj a Pietrasanta: sono stati firmati questa mattina al Ministero della Cultura l’atto costitutivo e lo Statuto dell’istituzione che gestirà il patrimonio dello scultore polacco scomparso nel 2014, autore di monumentali sculture frammentate che riecheggiano i reperti archeologici del periodo classico greco-romano, rivisitate attraverso tratti post moderni. Proprio nella città versiliese Mitoraj aveva tenuto il suo studio per quasi quarant’anni.

Luci di Nara Pietrificata 2014 bronzo cm 204 x 220 x 154
Luci di Nara Pietrificata 2014 bronzo cm 204 x 220 x 154

LA FONDAZIONE MUSEO IGOR MITORAJ

La nascita di questa Fondazione ribadisce l’interesse del Ministero nel valorizzare i grandi protagonisti dell’arte contemporanea come Igor Mitoraj”, ha dichiarato il ministro Dario Franceschini, firmando l’atto formale di nascita della Fondazione insieme al presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, al segretario generale del MiC, Salvatore Nastasi, al sindaco di Pietrasanta, Alberto Stefano Giovannetti e alla dirigente cultura del Comune di Pietrasanta, Monica Torti. “Lo scultore polacco, con la sua opera, ha contribuito a valorizzare il territorio di Pietrasanta, dove aveva aperto uno studio dal 1983, alimentando la vocazione artistica della zona”. La Fondazione avrà il compito di catalogare, conservare, ordinare ed esporre le opere della Collezione Mitoraj, recuperandone la memoria ed offrendo al pubblico la possibilità di apprezzarle dal punto di vista storico-artistico, culturale e per il ruolo che hanno rivestito per il territorio.

Centurione Pietrificato II 2007 bronzo cm 124 x 72 x 70_profilo
Centurione Pietrificato II 2007 bronzo cm 124 x 72 x 70_profilo

CHI ERA IGOR MITORAJ

Nato in Germania, a Oederamn, nel 1944, da madre polacca e padre francese, aveva seguito la madre nel ritorno a Cracovia alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Qui aveva frequentato il Liceo Artistico a Bielsko-Biala, nel 1963, iniziando poi a studiare pittura all’Accademia di Belle Arti con il grande Tadeusz Kantor come insegnante. Grande viaggiatore, dopo lunghi soggiorni in Messico era passato a New York, in Grecia e quindi in Toscana. Qui nel 1983 aveva aperto uno studio a Pietrasanta, incrociando la propria maestria con gli artigiani del posto, da secoli insuperabili nel trattare il marmo e il bronzo. Scomparso a Parigi nel 2014 e cittadino onorario della nota destinazione versiliese, l’artista era approdato in Toscana sul finire degli Anni Settanta, in particolare a Pietrasanta, dove aveva scelto di aprire uno studio, vivendo tra l’Italia e la Francia.

Cacciatori di Adriano 2000 bronzo cm 85 x 117 x 54
Cacciatori di Adriano 2000 bronzo cm 85 x 117 x 54, retro

IL MUSEO MITORAJ A PIETRASANTA

La Fondazione sarà un ulteriore tassello per rilanciare l’opera di un artista internazionale come Igor Mitoraj”, ha affermato il Presidente Giani. Per il Sindaco Giovannetti “dobbiamo dire grazie ai nostri artigiani che con la loro arte hanno reso grande Pietrasanta e creato un ambiente che ha accolto e fatto crescere un artista come Igor Mitoraj. Con il Museo a lui dedicato e con la nascita della Fondazione leghiamo per sempre il suo nome alla nostra città”. Il museo è ancora un work in progress e dovrebbe inaugurare “entro l’anno in corso”, secondo quanto dichiarato dall’assessore Matteo Marcucci a Il Tirreno: aperto il cantiere nel gennaio 2020, il progetto architettonico è stato affidato, tramite concorso internazionale, agli architetti Paolo Brescia e Tommaso Principi, fondatori nel 2000 del gruppo OBR Open Building Research. “Sarà un luogo di cultura, capace di ospitare eventi legati all’opera e alla vita di Mitoraj”, aveva anticipato ad Artribune l’architetto Brescia, “un volano non solo per Pietrasanta, ma per il sistema turistico e culturale della Versilia e della Toscana”. La sede della neonata Fondazione sarà nello stesso Museo dove è conservata la Collezione ‘Igor Mitoraj’, nell’ex mercato comunale di Pietrasanta, in via Oberdan.

– Claudia Giraud

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Claudia Giraud
Nata a Torino, è laureata in storia dell’arte contemporanea presso il Dams di Torino, con una tesi sulla contaminazione culturale nella produzione pittorica degli anni '50 di Piero Ruggeri. Giornalista pubblicista, iscritta all’Albo dal 2006, svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore. Dal 2011 fa parte dello Staff di Direzione di Artribune (www.artribune.com ), è Caporedattore Musica e cura, per il magazine cartaceo, la rubrica "Art Music" dedicata a tutti quei progetti dove il linguaggio musicale si interseca con quello delle arti visive. E’ stata Caporedattore Eventi presso Exibart (www.exibart.com). Ha maturato esperienze professionali nell'ambito della comunicazione (Ufficio stampa "Castello di Rivoli", "Palazzo Bricherasio", "Emanuela Bernascone") ed in particolare ha lavorato come addetto stampa presso la società di consulenza per l'arte contemporanea "Cantiere48" di Torino. Ha svolto attività di redazione quali coordinamento editoriale, realizzazione e relativa impaginazione degli articoli per l’agenzia di stampa specializzata in italiani all’estero “News Italia Press” di Torino. Ha scritto articoli e approfondimenti per diverse testate specializzate e non (SkyArte, Gambero Rosso, Art Weekly Report e Art Report di Monte dei Paschi di Siena, Exibart, Teknemedia, Graphicus, Espoarte, Corriere dell’Arte, La Piazza, Pagina).