Torna il Festival MI/ARCH. Quattro giorni tra architettura e ingegneria ideati da Stefano Boeri

Dal 12 al 15 ottobre, Milano celebra l’incontro tra le due discipline, con la quarta edizione dell’appuntamento ideato e diretto dall’archistar del Bosco Verticale

Ernst Gruntuch - German school in Madrid
Ernst Gruntuch - German School a Madrid

Il quarto appuntamento con MI/ARCH – International Architecture Festival, ideato e diretto da Stefano Boeri con Matteo Ruta e promosso dal Politecnico di Milano, si preannuncia come evento di grande rilievo. Intitolato 40 Costructions, esplora, attraverso la prospettiva dei processi costruttivi, le aree di tangenza e di intersecazione fra architettura e ingegneria, due discipline dalla cui convergenza scaturiscono da sempre risultati di straordinaria eccellenza. Prestigioso, il parterre dei professionisti chiamati a partecipare. Tra gli altri, BIG (Copenhagen e New York), Grimshaw Architects (Londra), Grüntuch Ernst Architekten (Berlino), Patrik Schumacher (Zaha Hadid Architects-London), Ábalos-Sentkiewicz Arquitectos (Madrid-Boston-Shanghai), Alejandro Zaera-Polo (London e New York). Inoltre, il sudamericano Solano Benítez, l’africano Francis Kéré, l’americano Greg Lynn, l’anglo-giapponese Keiichi Matsuda, la giapponese Kazuyo Sejima. Fra gli italiani, Benedetta Tagliabue, Cino Zucchi, Fabio Novembre, Piero Lissoni, Mario Cucinella, Italo Lupi, Michele De Lucchi.

SI PARTE CON UN SEMINARIO
40 Costructions prevede nella giornata inaugurale del 12 ottobre (in via Ampère 2) la presentazione del seminario ReConstructions, con interventi di Stefano Boeri, Joseph Grima e Pier Paolo Tamburelli. Posto sul tappeto il tema attualissimo delle ricostruzioni, dei risanamenti, e delle riconversioni d’uso, si illustrano i vari approcci metodologici: dal Piano di Ricostruzione di Castel del Monte di L’Aquila al New Office Tower Schnirchgasse di Vienna e al Maritime Museum di Helsinger. Da segnalare, nelle giornate seguenti, gli interventi che trattano in specifico di processi costruttivi: significativa la presenza di Arup, studio internazionale di ingegneria impegnato dal secondo dopoguerra nella realizzazione di grandi opere in ambito edile (14 ottobre). Anche in quest’edizione 2016 non manca il tour in vespa (Vesparch) che, guidato da Stefano Boeri e Cino Zucchi con Azzurra Muzzonigro, il 13 ottobre porta alla scoperta dell’Architettura degli Scali Ferroviari (da via Bonardi 9).

– Alessandra Quattordio

12 – 15 ottobre 2016
Mi/Arch 2016
Politecnico di Milano
Patio di Architettura, Edificio 11
Milano, via Ampère 2
il calendario degli eventi di MI/ARCH 2016

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Alessandra Quattordio
Alessandra Quattordio, storica dell’arte e giornalista indipendente, ha esordito a fine Anni Settanta come curatrice dei cataloghi d’arte e fotografia editi dalla Galleria del Levante a Milano. Dopo la laurea in Storia dell’arte all’Università Statale di Milano, inizia a collaborare a riviste - fra cui D’Ars, Flash Art, Arte, Arte In, Meridiani - e a pubblicazioni del settore. Cura la presentazione di artisti e mostre, attività ancora oggi svolta. Ha insegnato Storia del Gioiello all’Istituto Europeo di Design, all’Istituto Superiore di Architettura e Design (ISAD) e al Politecnico di Milano. È stata a lungo caposervizio presso le Edizioni Condè Nast. In particolare, dal 1999 al 2015 presso AD Architectural Digest, occupandosi di arte, fotografia, design, interior e design del gioiello.