London Updates: Jeff Koons inaugura a Mayfair la nuova galleria di Almine Rech

Uno degli eventi mondani più attesi in questi primi giorni di Frieze Week: nei nuovi spazi londinesi della gallerista francese le opere recenti dell’artistar americana

Jeff Koons - Personale alla Almine Rech Gallery, Londra
Jeff Koons - Personale alla Almine Rech Gallery, Londra

Aperte le porte della personale di Jeff Koons da Almine Rech, mostra che inaugura la seconda sede inglese della gallerista francese, di base anche a Parigi e Bruxelles. Uno spazio da 225 metri quadrati a Grosvenor Hill, nel pieno del quartiere di Mayfair: a pochi isolati dall’altra vetrina londinese della galleria e a pochi passi da quella di Larry Gagosian.
Quattro sculture si alternano a otto dipinti, realizzati tra il 2014 e il 2016, sui quali fluttuano le sfere della serie Gazing Ball, presentate proprio da Gagosian nel 2014. Le opere su tela, dal Concerto campestre attribuito a Tiziano o Giorgione, a Il bacio di Giuda di Giotto, passando per Le Sabine di David e L’origine della Via Lattea di Tintoretto, sono meticolose riproduzioni di opere di Boucher, Goltzius, Poussin e Spranger, fedelmente rinate anche nei dettagli craquelé, inesorabilmente lasciati dallo scorrere del tempo sugli originali.

UN GIOCO SI SPECCHI
Le sfere, posizionate su delle mensole aggettanti rispetto alla superficie delle tele, sostano inoltre su due sculture dall’impronta duchampiana: uno scolabottiglie e uno sgabello, le cui superfici si disperdono contro le pareti del white cube. Dominano la scena due monumentali sculture in acciaio inossidabile: Ballerinas (2010-14) e Seated Ballerina (2010-15); sulle loro superfici si riflettono, deformate, le opere iconiche riprodotte dei maestri del passato, oltre ai bagliori blu oltremare delle sfere.
Per specchiarvi di persona avrete tempo fino al prossimo gennaio. Nel frattempo vi proponiamo qui una fotogallery, con l’artista al lavoro sugli autografi e la lunga coda all’entrata.

– Elio Ticca

6 ottobre 2016 – 21 gennaio 2017
Jeff Koons
Almine Rech Gallery
Londra – Grosvenor Hill, Broadbent House
www.alminerech.com

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Elio Ticca
Nato a Nuoro nel 1988, si laurea allo IUAV di Venezia in arti visive e dello spettacolo. È in partenza per il Regno Unito per approfondire i propri studi in storia dell'arte alla University of Leeds, attratto dalle connessioni fra l'arte di ogni tempo, i gender studies, gli studi warburghiani, le scienze umane e le discipline umanistiche contemporanee. Cerca un proprio Gesamtkunstwerk personale sulla tela, attraverso l'obiettivo della videocamera, con un violino, attardandosi nella città nel tentativo di lasciarla. Spinto dalla passione verso (vecchie) nuove forme estetiche, necessarie allo sviluppo umano, collabora con Artribune dal 2013.