Sky Arte Updates: alla scoperta dei talenti di Leonard Cohen tra musica e letteratura

Il prossimo mercoledì 21 settembre, Sky Arte HD dedica la serata al cantautore canadese conosciuto – e stimato – in tutto il mondo. Un viaggio nell’universo poetico di Leonard Cohen attraverso un documentario e, naturalmente, moltissimi live.

Leonard Cohen
Leonard Cohen

Cantante, poeta e compositore. Il protagonista della Leonard Cohen Night, in onda mercoledì 21 settembre su Sky Arte HD, è allergico alle definizioni univoche. Cantautore fra i più importanti del panorama musicale recente, l’artista canadese ha scritto alcuni dei brani più conosciuti al mondo.
La serata si aprirà con Leonard Cohen – I’m Your Man. Il film diretto da Lian Lunson nel 2015 prende spunto da uno show tenutosi nel gennaio dello stesso anno alla Opera House di Sidney, un omaggio al cantautore da parte di musicisti del calibro di Nick Cave e Jarvis Cocker. Al termine di tutte le cover interpretate dai colleghi-ammiratori, vedremo Leonard Cohen in persona fare la sua comparsa su un altro palco, stavolta a New York, per un duetto con gli U2 realizzato appositamente per la chiusura del lungometraggio.

UNA RETROSPETTIVA IN MUSICA
A seguire Leonard Cohen – Live in Dublin ci catapulterà nel cuore della tappa berlinese di una tournée mondiale, che nel 2012-2013 ha registrato il tutto esaurito. Durante il tour, Leonard Cohen ha portato sul palco tutti gli inediti dell’album Old Ideas. Inoltre, ha approfittato della nuova uscita per rendere la scaletta dei concerti una sorta di retrospettiva, ripercorrendo tutta la propria carriera attraverso i brani più significativi.

Il sito di Sky Arte è powered by Artribune, che ne cura contenuti e interfaccia digitale. Scoprite a questo link le novità di palinsesto e le news che arricchiscono il portale del primo canale televisivo culturale italiano in HD…
http://arte.sky.it

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.