Maurizio Cattelan con Seletti e Gufram apre il primo negozio Toiletpaper a Milano. Temporary shop in Corso Como

Prosegue la strategia dei pop-up store per il merchandising legato alla rivista ideata dal più istrionico degli artisti italiani, che dopo le liaison con Paul Smith e l’esperimento parigino alle Galeries Lafayette inaugura un punto vendita monomarca a Milano. Ma solo per due settimane

Toiletpaper shop, presto in zona Corso Como a Milano
Toiletpaper shop, presto in zona Corso Como a Milano

Dal 21 settembre al 2 ottobre Toiletpaper allestisce a Milano un ambiente totale: un negozio. Sebbene la durata di apertura al pubblico sia quella di un temporary store, data la programmazione a scadenza dell’atmosfera surreale promessa dal total living, nel flagship store in allestimento in via Vincenzo Capelli, a un passo dall’intramontabile Corso Como e dedicato alla storia della rivista per sole immagini si potranno acquistare tutti gli oggetti ideati nel corso degli anni dal ben noto duo creativo formato da Maurizio Cattelan e Pierpaolo Ferrari.  In esclusiva, saranno disponibili, prima del lancio globale di inizio ottobre, le prime 100 copie dello speciale vinile dorato con Da Funk, singolo edito nel 1995 dai Daft Punk, ideato proprio da Cattelan e Ferrari per celebrare il primo milione di copie della rivista tirate.

MERCHANDISING D’ARTISTA
A seguire, oggetti, suppellettili, arredi e ammennicoli – anche grazie all’ormai consolidata collaborazione con i marchi Gufram e Seletti – che reinterpretando in chiave contemporanea lo spirito pop e irriverente del radical design. Nello shop saranno dunque disponibili, fra gli altri, i vari Soap, God e The End, icone della produzione del brand. Tra pouf a forma di saponetta, il Cactus disegnato da Drocco&Mello e gli epitaffi a forma di stele, la rivista si riflette e si proietta in materiali di uso quotidiano, disponibili a prezzi in fin dei conti abbordabili. Sempre nello spazio di via Capelli, sarà poi possibile acquistare l’intera collezione Seletti Wears Toiletpaper: tableware in metallo smaltato (piatti, tazze, ciotole, bicchieri, teglie da forno, vassoi, teiera) e piatti in porcellana, ombrelli, saponette, tovaglie, specchi, tavolini, borse, candele, cuscini e ombrelli.

POP-UP STORE INTERNZIONALI
Il brand Toiletpaper prosegue quindi il suo posizionamento liquido, ibrido, proprio della natura dei prodotti che propone, dentro e fuori i canali di distribuzione propri del mondo dell’arte. Presenza fissa nei bookshop – che ormai vendono di tutto e di più – dei principali musei non solo italiani (vedi MoMA a New York e il Palais de Tokyo di Parigi), replica con l’esperimento milanese l’esperienza del pop-up store, del negozio mordi e fuggi, anche se in questo caso, a differenza del passato, in modo del tutto indipendente. Nel 2015 era stato infatti ospitato per tre settimane dai punti vendita Paul Smith a Nottingham e Leeds, mentre solo pochi mesi fa era comparso in vetrina alle Galeries Lafayette di Parigi.

– Ginevra Bria

21 settembre – 2 ottobre 2016
Toiletpaper store
Milano, Porta Nuova – via Vincenzo Capelli
tutti i giorni: ore 11.00 – 19.30
http://www.toiletpapermagazine.org/

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.