Cindy Crawford, Milla Jovovich e Eva Herzigova celebrano Peter Lindbergh a Rotterdam. Tutte le foto della serata

Inaugura a Rotterdam una grande mostra per celebrare un importante fotografo artista di moda. Con 220 scatti e star provenienti da tutto il mondo. Qui una ricca fotogallery

L'inaugurazione della mostra di Peter Lindbergh a Rotterdam
L'inaugurazione della mostra di Peter Lindbergh a Rotterdam

Prima mostra interamente prodotta dalla Kunsthal Rotterdam e prossima a viaggiare in tutto il mondo, Peter Lindbergh. A different vision of Fashion Photography ha aperto al pubblico nella città olandese in una grande festa della moda. Migliaia di persone sono accorse per celebrare il fotografo-artista, al Museo non solo con le sue 220 immagini curate da Thierry-Maxime Loriot, insieme al suo staff, ma anche in person. Insieme a loro uno squadrone di super models e celebrità quali Cindy Crawford, Tatjana Patitz, Milla Jovovich, Lara Stone, Karen Alexander, Eva Herzigova accorse per rendere omaggio ad un grande compagno di strada. Lindbergh, che ha cominciato come artista concettuale, avendo come mito, tra gli altri, Joseph Beuys, ben presto ha cominciato a rivolgere la propria attenzione alla macchina fotografica e al mondo della moda, pur mantenendo un’estetica contemporanea e una tendenza ad affrontare tematiche anche di carattere sociale.

LA COMPONENTE TEATRALE
“Ciò che ho amato molto nel lavorare con Peter”, ha commentato Milla Jovovich, “è stata la componente attoriale, teatrale. Non è solo un fotografo che rivolge il suo obiettivo verso donne bellissime, ma un artista che crea storie straordinarie. Permettendoti di essere altro da te stessa”. A confermare le sue parole, la serie dedicata agli alieni o un famoso scatto realizzata per Vogue che ritrae la stessa Jovovich nell’atto di impugnare una pistola nel deserto, che agli amanti dell’arte ricorderà senz’altro gli untitled film stills di Cindy Sherman. Le supermodel, che nella inaugurazione hanno sfoggiato splendidi da sera, nel corso della preview per la stampa hanno salutato l’amico indossando delle camice bianche, memori dell’esperienza di White Shirts, un famoso scatto che ritraeva molte di queste dive (più Linda Evangelista) in camicia bianca, realizzato nel 1988 e prima rifiutato e poi pubblicato da Vogue. E infine passato alla storia. Tutte le immagini della serata.

– Santa Nastro

www.kunsthal.nl/en

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.