L’ultima performance di Maurizio Cattelan a Zurigo. Una campionessa paralimpica solca il lago con la sua sedia a rotelle

Un’atleta paralimpica si muove in carrozzella sul lago di Zurigo. Ancora una volta a Manifesta 11 Maurizio Cattelan stupisce tutti con la sua performance

Maurizio Cattelan, Manifesta 11, Zurigo
Maurizio Cattelan, Manifesta 11, Zurigo

Magica e surreale la performance di Maurizio Cattelan per Manifesta 11. L’artista padovano, presente anche nella Historical Exhibition curata da Christian Jankowski, al Löwenbräu Kunst con una fotografia che preannuncia la sua azione, ha ancora una volta stupito il pubblico (e fatto discutere) con un progetto apparentemente controverso e, invece, di una poesia e di una profondità molto commovente.

Senza retorica, ma con tanta ironia e molta meraviglia (e anche con qualche tuffo inaspettato in acqua da parte dello staff intento ad organizzare al meglio) il Maurizio nazionale ha “fatto camminare sulle acque” una splendida campionessa in carrozzella, una atleta paralimpica, dandole l’opportunità di governare una zattera sulla superficie del lago che bagna la città di Zurigo. Complice la splendida giornata, le emozioni e i drinks del Pavillion of Reflections, punto di osservazione privilegiato della performance, il pubblico di professionisti, curatori, giornalisti e artisti ha accolto con ammirazione ed entusiasmo la giovane e il suo spericolato girovagare tra le acque e nel sole. Ecco qualche immagine e un video, mentre le polemiche evaporano di fronte ad un progetto che ha abdicato totalmente ad ogni morale.

Santa Nastro

m11.manifesta.org

 

 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Santa Nastro
Santa Nastro è nata a Napoli nel 1981. Laureata in Storia dell'Arte presso l'Università di Bologna con una tesi su Francesco Arcangeli, è critico d'arte, giornalista e comunicatore. Attualmente è membro dello staff di direzione di Artribune. È inoltre autore per il progetto arTVision – a live art channel, ufficio stampa per l’American Academy in Rome e Responsabile della Comunicazione della Fondazione Pino Pascali. Dal 2011 collabora con Demanio Marittimo.KM-278 diretto da Pippo Ciorra e Cristiana Colli, con Re_Place, Mu6, L’Aquila e con Arte in Centro. Dal 2006 al 2011 ha collaborato alla realizzazione del Festival dell'Arte Contemporanea di Faenza, diretto da Angela Vettese, Carlos Basualdo e Pier Luigi Sacco. Dal 2005 al 2011 ha collaborato con Exibart nelle sue versioni online e onpaper. Ha pubblicato per Maxim e Fashion Trend, mentre dal 2005 ad oggi ha pubblicato su Il Corriere della Sera, Arte, Alfabeta2, Il Giornale dell'Arte, minima et moralia e saggi testi critici su numerosi cataloghi e pubblicazioni.