Gianfranco Maraniello è il nuovo direttore del Mart. Dopo anni al Mambo di Bologna succede a Cristiana Collu a Rovereto

A metà novembre Cristiana Collu aveva inaspettatamente annunciato il suo addio alla direzione del Mart, il museo d’arte contemporanea di Trento e Rovereto. Dietro la scelta di non rinnovare l’incarico triennale, scaduto lo scorso 31 gennaio, un’insofferenza per la mancanza di una visione definita e precisa di museo, come dichiarò la stessa Collu ai media. Oggi, dopo poco più di tre mesi e 128 candidature pervenute, arriva la notizia che il […]

Gianfranco Maraniello
Gianfranco Maraniello

A metà novembre Cristiana Collu aveva inaspettatamente annunciato il suo addio alla direzione del Mart, il museo d’arte contemporanea di Trento e Rovereto. Dietro la scelta di non rinnovare l’incarico triennale, scaduto lo scorso 31 gennaio, un’insofferenza per la mancanza di una visione definita e precisa di museo, come dichiarò la stessa Collu ai media. Oggi, dopo poco più di tre mesi e 128 candidature pervenute, arriva la notizia che il Cda ha deliberato il nome del nuovo vertice del grande polo museale trentino per l’arte contemporanea: si tratta di Gianfranco Maraniello, 44 anni, proveniente dall’esperienza alla direzione del Mambo, il Museo d’arte moderna di Bologna.
Dopo una selezione precedentemente effettuata dalla cacciatrice di teste GEA S.p.a., nota società milanese esperta in recruitment, il nome di Maraniello è arrivato sul banco del comitato di selezione, composto dalla presidente del museo, Ilaria Vescovi (la figura con cui la Collu aveva diversità di vedute e con la quale ora Maraniello dovrà avere a che fare), il vicepresidente, Matteo Lunelli e l’ex presidente del Mart, Pietro Monti.
Abbiamo scelto un professionista le cui competenze sono indiscusse sia sul fronte manageriale sia sul fronte scientifico“, ha dichiarato Lunelli, “Gianfranco Maraniello è una figura completa, solida e collaborativa che con entusiasmo ha accettato di accogliere le sfide del Mart e di aiutarci a costruirne il futuro. Il Mart è un museo che ha sempre guardato avanti e che vuole avere una forte proiezione internazionale ma anche la capacità di dialogare con il territorio”.
Figlio dell’artista Giuseppe Maraniello, il nuovo direttore del Mart è stato scelto all’unanimità dal consiglio di amministrazione del museo. Maraniello, che potrà contare su un contratto di 5 anni (quello della Collu era per tre anni), lascia Bologna dopo ben 10 anni di direzione prima della vecchia Gam e poi del Mambo.
Un giro di valzer che dunque non interrompe il valzer dei direttori: sistemato il Mart ora tocca a Rivoli. E poi ci sarà da decidere chi rimpiazzerà Maraniello stesso al Mambo di Bologna.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.