Una app spaziale per Milano. Perdersi tra i quartieri, gli edifici e i luoghi d’arte cittadini, giocando con la nuova UFO #Landingon

Conoscere Milano, in una maniera nuova. Sfruttando prospettive insolite, metodi e approcci mai banali, né barbosi. Tutto grazie ad una app interattiva, come da ultimi trend della comunicazione digitale a misura di turista, viaggiatore e cittadino. UFO #Landingon si rivolge a curiosi di tutte le età, che abbiano voglia di seguire percorsi inediti lungo le vie […]

Conoscere Milano, in una maniera nuova. Sfruttando prospettive insolite, metodi e approcci mai banali, né barbosi. Tutto grazie ad una app interattiva, come da ultimi trend della comunicazione digitale a misura di turista, viaggiatore e cittadino. UFO #Landingon si rivolge a curiosi di tutte le età, che abbiano voglia di seguire percorsi inediti lungo le vie della metropoli meneghina: un’esperienza smart, leggera, intuitiva, in continuo aggiornamento, basata sull’interazione e il gioco, con mappe agili e complete di tutti i quartieri milanesi.
Una serie di itinerari dedicati consente si seguire dei fil rouge tematici che collegano edifici, monumenti, presenze artistiche e realtà culturali, all’interno di circuiti tradizionali, ma anche lungo traiettorie meno note e un po’ di nicchia. Passeggiare e conoscere, dunque, ma anche giocare: grazie a domande, sfide e percorsi didattici, sarà possibile mettersi sulle tracce di indizi nascosti, sfidandosi con punti, classifiche e premi. Il tutto nel segno di una divertente grafica pop, ispirata allo spazio e al mondo degli Ufo. Senza dimenticare la condivisione sui social e la costruzione di percorsi personalizzati, in base ad esigenze, desideri, curiosità e geolocalizzazioni particolari.
UFO #Landingon, prodotta da Marte Milano Arte, è stata realizzata in collaborazione con diverse istituzioni locali e regionali: dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo da Vinci alla Pinacoteca e Biblioteca Ambrosiana, dallo Studio Museo Vico Magistretti all’Archivio Consagra, dallo Studio Garutti alla Casa Museo Bagatti Valsecchi, dal Portale del Turismo del Comune di Milano alla Pinacoteca del Castello Sforzesco. Per saperne di più e testare immediatamente il funzionamento della app, la presentazione è fissata per lunedì 5 maggio, alle 17, nella Sala Alda Merini dello Spazio Oberdan, a Milano.

Iscriviti a Incanti. Il settimanale di Artribune sul mercato dell'arte

 
 
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d’arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Roma (dove è stata anche responsabile dell’ufficio comunicazione). Collaboratrice da vent’anni anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo, fino al 2010, come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la testata culturale Artribune, dove ancora oggi lavora come editorialista, collaborando col team di direzione e operando come curatrice e project manager nel nuovo comparto aziendale Artribune Produzioni. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica, politica, costume, comunicazione, attualità e linguaggi creativi contemporanei. Presso Riso Museo d’Arte contemporanea della Sicilia è stata curatrice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti, prevalentemente presso spazi pubblici italiani, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. È stata membro di commissioni e giurie per premi/residenze d’ambito nazionale, riservati ad artisti. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell’Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.