Prima edizione del concorso Smartup Optima, con base a Napoli. Artisti con meno di quarant’anni, chiamati a riflettere sui temi dell’energia e della comunicazione

Un nuovo premio per l’arte contemporanea, pensato per artisti under 40, promosso da un privato che sceglie la cultura come strumento di marketing e di azione sociale. Smartup Optima è infatti sostenuto da Optima Italia S.p.A., multiutility italiana leader nella vendita di servizi integrati nei settori dell’energia e delle telecomunicazioni: una realtà imprenditoriale distintasi per […]

La galleria di Optima

Un nuovo premio per l’arte contemporanea, pensato per artisti under 40, promosso da un privato che sceglie la cultura come strumento di marketing e di azione sociale. Smartup Optima è infatti sostenuto da Optima Italia S.p.A., multiutility italiana leader nella vendita di servizi integrati nei settori dell’energia e delle telecomunicazioni: una realtà imprenditoriale distintasi per la filosofia smart, dinamica, fuori dagli schemi, fondata e costituita da giovani professionisti, che sull’universo dei giovani vogliono continuare a investire, a 360 gradi. Da qui l’idea del premio, orientato alla ricerca, la promozione e la valorizzazione della creatività.
Senza distinzione alcuna tra tecniche e linguaggi – scultura, pittura, new media, etc. – gli artisti dovranno inviare la loro candidatura presentando un’opera connessa, tematicamente, all’universo Optima Italia: energia, comunicazione, semplificazione della vita, relax. Partecipazione assolutamente gratuita – fattore non così comune e dunque particolarmente apprezzato – con in ballo una collettiva e un catalogo. Saranno venticinque le opere selezionate, esposte a Napoli nel quartier generale di Optima Italia, trasformatosi per l’occasione in spazio-galleria. Selezione a cura di un team di giurati, composto dalla curatrice del premio Alessandra Troncone, insieme a Giacomo Guidi (direttore della galleria Giacomo Guidi), Olga Scotto di Vettimo (critica d’arte), Massimiliano Tonelli (direttore di Artribune), Bianco-Valente (artisti), Antonio Pirpan (direttore Comunicazione Optima Italia), Fabrizio Cappella (partner Arakne Communication). Saranno loro stessi, infine, ad assegnare un unico premio in denaro del valore di 5mila euro. E non manca la consultazione popolare, strumento oramai irrinunciabile fra talent e concorsi: le opere saranno sottoposte al giudizio degli utenti web, chiamati a scegliere il proprio vincitore. La vetrina è quella del sito www.smartupoptima.com e la dead line per partecipare è fissata al prossimo 15 giugno.

Il bando di SmartupOptima, I edizione

Iscriviti a Incanti. Il settimanale di Artribune sul mercato dell'arte

 
 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Helga Marsala
Helga Marsala è critica d’arte, giornalista, editorialista culturale e curatrice. Insegna all’Accademia di Belle Arti di Palermo e di Roma (dove è stata anche responsabile dell’ufficio comunicazione). Collaboratrice da vent’anni anni di testate nazionali di settore, ha lavorato a lungo, fino al 2010, come caporedattore per la piattaforma editoriale Exibart. Nel 2011 è nel gruppo che progetta e lancia la testata culturale Artribune, dove ancora oggi lavora come editorialista, collaborando col team di direzione e operando come curatrice e project manager nel nuovo comparto aziendale Artribune Produzioni. Svolge un’attività di approfondimento teorico attraverso saggi e contributi critici all’interno di pubblicazioni d’arte e cultura contemporanea. Scrive di arti visive, arte pubblica, politica, costume, comunicazione, attualità e linguaggi creativi contemporanei. Presso Riso Museo d’Arte contemporanea della Sicilia è stata curatrice dell’Archivio S.A.C.S (Sportello Artisti Contemporanei Siciliani) e membro del Comitato Scientifico, collaborando a più riprese con progetti espositivi, editoriali e di ricerca del Museo. Cura mostre e progetti, prevalentemente presso spazi pubblici italiani, seguendo il lavoro di artisti italiani ed internazionali. È stata membro di commissioni e giurie per premi/residenze d’ambito nazionale, riservati ad artisti. Dal 2018 al 2020 ha lavorato come Consulente per la Cultura del Presidente della Regione Siciliana e dell’Assessore dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.