London Updates: Joana Vasconcelos da Haunch of Venison, FOS da Max Wigram. Fototour dagli opening nel Mayfair district

Ancora Mayfair, ancora un giro per le inaugurazioni around Frieze: Artribune c’è, e qui vi mostriamo un’altra gallery. A Dering Street si incontra Annely Juda Fine Art che propone Sigrid Holmwood e Duan Jianyu, artisti accomunati dalla Cina: il primo per motivi di ricerca, il secondo per nascita, entrambi riflettono in senso figurativo sul processo […]

L'opening da Max Wigram

Ancora Mayfair, ancora un giro per le inaugurazioni around Frieze: Artribune c’è, e qui vi mostriamo un’altra gallery. A Dering Street si incontra Annely Juda Fine Art che propone Sigrid Holmwood e Duan Jianyu, artisti accomunati dalla Cina: il primo per motivi di ricerca, il secondo per nascita, entrambi riflettono in senso figurativo sul processo di industrializzazioni delle zone rurali. Seconda tappa alla Haunch of Venison: opening a invito, sciccosità al top e le installazioni – strabordanti, sbuffanti di vapore, aggrovigliate – della portoghese Joana Vasconcelos. Ancora due passi su Bond Street per FOS (Thomas Poulsen) alla Max Wigram Gallery, con i suoi assemblaggi di oggetti quotidiani e di materiali poveri dove l’intenzione programmatica è mettere al centro il “maker”, l’artista, piuttosto che il luogo dove si espongono i lavori, sia esso galleria o fiera. La fiera è appena iniziata, ma nel quartiere londinese fra i più artsy le serate continuano a pullulare di opening…

– Marta Santacatterina

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marta Santacatterina
Giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Storia dell'arte – titolo conseguito all'Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia dell’arte medievale –, svolge da molti anni la professione di editor freelance per conto di varie case editrici ricoprendo anche, dal 2015 all’inizio del 2018, il ruolo di direttore editoriale del marchio Fermoeditore e della rivista collegata “fermomag”, sulla quale si è dedicata alle rubriche di arte, fotografia e mostre. Scrive per “Artribune” fin dalla nascita della rivista nel 2011, mentre più recenti sono le collaborazioni con il sito “Art&Dossier” – sul quale recensisce progetti allestiti in gallerie private –, con “La casa in ordine”, dove si occupa di designer emergenti e autoprodotti, e con la rivista “Dolcesalato”, su cui propone ai pasticceri suggestioni tratte dall'arte contemporanea. Scrive inoltre testi storico-artistici e sul fumetto per case editrici italiane (Giunti editore, Grafiche Step editrice ecc.) e statunitensi (Fantagraphics Books). Ha partecipato come giurata a concorsi di arte o fotografia e raramente cura delle mostre per artisti che riescono a convincerla grazie alla qualità dei lavori e alla solidità della loro poetica. Per la sede di Parma del Boston College, si occupa inoltre di attività di tutoring sull'arte contemporanea per studenti americani.