Sparks 2021 è un’opera performativa e installativa che indaga e ribalta il rapporto di potere tra bambino e adulto, affidando all’infanzia la possibilità di immaginare il futuro. Il progetto, ideato dall’artista Francesca Grilli e curato da Paola Tognon, è uno dei vincitori della IX edizione di Italian Council, è stato promosso da Contemporary Locus in partnership con Corpoceleste e l’opera è attualmente esposta nella sua versione installativa presso la GAMeC – Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea di Bergamo. La performance, di cui questo video rappresenta una sintetica documentazione si è tenuta lo scorso 14 maggio e i protagonisti sono 15 bambini, coinvolti precedentemente nel workshop condotto Francesca Grilli e Azzurra d’Agostino dall’8 al 13 maggio.

I BAMBINI E IL NOSTRO SENSO DEL FUTURO

Durante l’azione un gruppo di bambini sceglie e accompagna gli adulti in uno spazio in cui possono leggere loro la mano, singolarmente e per una sola volta, attivando così un libero processo di svelamento e di interpretazione nel quale essi stessi sono artefici di visioni e riflessioni”, si legge nella presentazione, “il progetto include e trasforma il distanziamento fisico in elemento di forza. Il tocco tra le mani è infatti assente ma viene richiamato da una torcia personalizzata con cui il bambino dirige i movimenti dell’adulto. Sparks 2021 quindi, secondo la riflessione di Francesca Grilli, trasforma la luce in un elemento di trasmissione intangibile che aumenta il potere illuminante dell’infanzia – le scintille – e rende magico l’equilibrio di un gioco condiviso”.

www.gamec.it

Dati correlati
AutoreFrancesca Grilli
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.