Codici espressivi contemporanei, interpretazioni ottiche, ispirazioni grafiche e musicali che giocano con i tessuti sperimentali. C’è tutto un universo creativo nello short movie The Best of NABA – Fashion View. La NABA – Nuova Accademia di Belle Arti, dalla sua doppia sede milanese e capitolina, presenta durante l’edizione invernale di Altaroma il meglio dei lavori degli allievi: l’opera filmica è stata confezionata dopo un’attenta selezione dal Triennio in Design della moda e del Biennio con specializzazione in Fashion and textile. Un format inusuale per raccontare nuove frontiere stilistiche ed estetiche tramite l’interattività di un virtual show, curato e diretto dal docente Paolo Bazzani, sulla piattaforma “digital runway” della kermesse romana. Un ponte ideale tra la Capitale e la città meneghina, nonostante la pandemia sia ancora in corso, sfida le distanze e rafforza l’unione tra due realtà apparentemente lontane ma vicine nel comune intento di essere un trampolino di lancio e promotrici per gli emergenti.

SPAZI METAFISICI TRA GLITCH E 3D

Il film fa ricorso alla tecnologia 3D in un viaggio tra spazi metafisici che cambiano aspetto, per riportare poi lo spettatore in una dimensione che, dopotutto, non è così distante dall’attualità. “Quando sono stato invitato a realizzare le musiche originali, il mio primo pensiero è stato quello di trovare la maniera di entrare in stretta relazione con gli outfit progettati dai nostri studenti”, spiega Guido Tattoni, sound designer e direttore dell’istituto, che aggiunge “ho quindi preferito un metodo compositivo più visivo rispetto al mio solito, in cui dialogo principalmente con intelligenze artificiali, numeri e macchine: attraverso bozzetti, moodboard, fotografie, disegni e in costante sinergia con la direzione artistica del video, mi sono letteralmente immerso nei riferimenti delle collezioni. Il risultato contiene comunque glitch e dissonanze, che fanno parte del mio modo di comporre, ma che credo siano adatti a rappresentare anche il mondo del fashion, fatto di linguaggi, forme e identità differenti e spesso in contrasto tra loro”.

LE COLLEZIONI DEGLI STILISTI IN ERBA

Sullo schermo le collezioni uomo e donna dei promettenti stilisti Lucia Grande, Sofia Interligi, Pierfrancesco Pierucci, Mar’yana P’yetsukh, Cristiano Ragazzoni, Melissa Riva, Serena Romei, Alessia Santoro, Niki Signoretti affiancati dai colleghi Luisa Nunziata, Matteo Salamone e Franca Tomaino con la supervisione e il coordinamento di Colomba Leddi. “Siamo molto felici della collaborazione di NABA con Altaroma, che si rinnova ormai da un paio di anni. Un’importante occasione di visibilità e forti emozioni. Quale centro propulsore della moda italiana emergente, la manifestazione è senza dubbio una vetrina eccellente per presentare la creatività dei nostri migliori designer, frutto di un lungo lavoro di ricerca, produzione e cura di ogni minimo dettaglio”, sottolinea Silvia Simoncelli, head of education NABA a Roma.

– Gustavo Marco P. Cipolla

 

Credits:
Regia e Art Direction: Paolo Bazzani;
Art Director Assistants: Marco Dini, Sara Dessi;
Original Soundtrack: Guido Tattoni;
Virtual Environments: EDI Effetti Digitali Italiani (Realtime 3D Art: Andrea Zucchetti; 3D Modeling: Jonathan Marsala; Vfx Producer: Chiara Castelli);
Video e Editing: Raphael Monzini;
Casting e Styling: Antonio Moscogiuri con Mattia Cantoni, Leonardo Serva, Yves Tsou;
Fashion Design Area: Colomba Leddi con Sara Khalilnejad, Simone Liscio;
Hair Styling: Alessia Agus, Livia Primofiore, Nicoletta Tonti;
Make-up: Daniela Decillo, Ornella Gioè, Alessandro Pompili;
Studio Production: On Air Studio
www.naba.it

Evento correlato
Nome eventoAltaroma 2021
Vernissage18/02/2021
Duratadal 18/02/2021 al 20/02/2021
Generemoda
Spazio espositivoCINECITTA' STUDIOS
Indirizzovia Tuscolana 1055 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Gustavo Marco P. Cipolla
Classe 1984, calabrese di origini, romano di adozione, Gustavo Marco P. Cipolla è un cittadino del mondo. Ama viaggiare, quando gli è possibile, e confrontarsi con realtà e culture sempre differenti. Le sue esperienze formative e professionali sono diverse: dalla Laurea in Relazioni Internazionali ai Master in Marketing e Comunicazione degli Eventi artistici, culturali e dello spettacolo e in Comunicazione e Giornalismo di Moda. Collabora con alcune testate dove scrive, senza la pretesa di essere un critico, di moda, arte e cultura. È stato stagiaire nelle Organizzazioni Internazionali e ha svolto, e svolge, l’attività di press officer nel mondo della musica, nell’universo della moda e ha anche curato l’ufficio stampa di alcune compagnie teatrali indipendenti. Crede fermamente nel talento (degli altri) e sostiene che i giovani di oggi, grazie alle giuste opportunità, diventeranno gli adulti di domani.