Dall’archivio di Spazio Taverna, luogo dedicato alla sperimentazione artistica contemporanea nato nella Capitale negli ultimi mesi del 2020, arriva questa video-documentazione della performance Baby Dull di Silvia Giambrone svoltasi lo scorso novembre. L’artista siciliana (Agrigento, 1981; vive a Roma e Londra) ha riattualizzato per l’occasione una sua precedente azione, instaurando una collaborazione con alcuni professionisti di diversi settori e competenze; Stefano Ambrosetti (Avvocato), Massimo Bassan (Fisico Gravitazionale), Igor Branchi (Etologo), Davide Enia (Scrittore), Isabella Pratesi (Naturalista). Il tema della performance è l’introiezione della violenza, esplorata nelle sue possibili interpretazioni.

www.spaziotaverna.it/silvia-giambrone

Dati correlati
AutoreSilvia Giambrone
Spazio espositivoPALAZZO TAVERNA
IndirizzoVia Di Monte Giordano 36 - Roma - Lazio
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.