Una speciale cerimonia ha segnato, lo scorso 24 giugno, la riapertura della Basilica fiorentina di San Miniato al Monte. L’Abate Bernardo Francesco Gianni, insieme ai monaci del monastero olivetano, nell’occasione della festa di San Giovanni, Santo Patrono della città di Firenze, hanno presentato l’evento Scala Coeli. Due libri, un canto. Protagonisti della serata, documentata in questo video, sono stati l’artista Marco Bagnoli – che ha scolpito della Fonte battesimale in alabastro – e i musicisti Eleonora Tassinari e Luca Di Volo. Sono state inoltre presentate due recenti pubblicazioni, Marco Bagnoli, Janua Coeli (Petra, Firenze 2019) e Fulvio Salvadori, Scritti sospesi / Visioni estatiche (Lindau, Torino 2020) durante una conversazione con Cristina Acidini, Presidente dell’Accademia delle Arti del Disegno e della Fondazione Casa Buonarroti, Firenze e Pier Luigi Tazzi, curatore Atelier Marco Bagnoli, Montelupo Fiorentino.
Oltre alla presentazione di recentissimi e importanti contributi bibliografici sull’opera dell’artista, cui è stata recentemente affidata una interpretazione visiva e concettuale dei mille anni della Basilica, si contemplerà l’effettuarsi di alcuni gesti, movimenti, canti, silenzi, letture e declamazioni finalizzate a riassumere il significato di memoriale dei dieci secoli da poco compiuti e più ancora di aprire al futuro, alla libertà e alla verticalità del cielo le nostre inquietudini dopo mesi di forzosa clausura per la quarantena. L’evento è dunque un momento sospeso fra la mistica e la storia”, ha commentato l’Abate Bernardo.

Dati correlati
AutoreMarco Bagnoli
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.