L’artista francese Zoer ha trasformato il più vecchio sfasciacarrozze del Paese in una gigantesca cartella colori. Il monumentale progetto, intitolato Solara, comprende 144 vecchie automobili, che sono state sottratte alla distruzione e dipinte ognuna di una diversa tinta, con tanto di codice colore stampato sul cofano. “Per mantenere la memoria di questi rottami, l’artista ha creato una cartella colori in cui il numero RGB viene combinato con il modello dell’automobile: la Kadett Blue 0f405c, o la Mercedes Yellow e6c359. Ogni colore porta con sé la storia dell’oggetto, il suo uso e la sua personalità”, si legge nella presentazione.
Contestualmente all’installazione, l’artista ha anche lanciato una campagna di crowdfunding per decontaminare il terreno della discarica, che nonostante gli sforzi del proprietario per tenerlo pulito, contiene pericolose concentrazioni di cadmio e nichel.

www.zoerism.com

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.