È dalla parola che sgorga il pensiero. Non è la parola che nasce dal pensiero. È il pensiero che nasce da un buon uso, corretto, delle parole”. Così inizia l’intervista che Treccani Arte ha fatto al grande Emilio Isgrò (1937) in occasione della commissione all’artista di un nuovo lavoro di grande formato e la pubblicazione di una monografia firmata da Germano Celant.
L’Istituto della Enciclopedia Italiana rende così omaggio a un maestro dell’arte italiana e al valore dello strumento enciclopedico come fonte d’ispirazione per la creatività contemporanea, a cinquant’anni dalla storica mostra in cui Isgrò presentò i volumi dell’Enciclopedia Treccani cancellati, alla Galleria Schwarz di Milano.
Treccani Arte, il nuovo ramo dell’Istituto dedicato all’arte contemporanea, celebra questa ricorrenza invitando il Maestro a misurarsi nuovamente con la Grande Enciclopedia, per realizzare una speciale edizione di grande formato (120 x 160 cm) Venti voci per la Treccani e dieci virgole per il mondo, in tiratura limitata di 50 esemplari e 10 prove d’artista.
Inoltre, in occasione della personale Emilio Isgrò, che si terrà a Venezia dal 14 settembre al 24 novembre negli spazi della Fondazione Giorgio Cini, Treccani pubblica una monografia a firma di Germano Celant, curatore dell’esposizione veneziana.

https://treccaniarte.com

Dati correlati
AutoreEmilio Isgrò
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.