Lo spazio non convenzionale di Edicola Radetzky a Milano ospita fino al 7 ottobre la prima mostra personale di Matteo Vettorello (Venezia, 1986). Il progetto comprende una scultura interattiva e una serie di bozzetti a tecnica mista. L’opera centrale, Autoindicatore di pressione simpatica è una macchina che può essere utilizzata (e attivata) dai fruitori, che ne sperimentano il funzionamento in coppia. Il dispositivo infatti, attraverso un sistema biometrico, misura e rielabora le pulsazioni cardiache delle persone che lo utilizzano, misurandone così il supposto grado di empatia.
Come spiega la curatrice Irene Sofia Comi nel testo critico: “mettendo in relazione i ritmi cardiaci di due utenti, lo strumento è in grado di quantificare il livello di sintonia dimostrandolo con un soffio, un pneuma che costituisce il mondo, la natura e l’uomo, anche nella sua parte più intima, la psyche (psyko significa soffiare)”.

Evento correlato
Nome eventoMatteo Vettorello - Pressione Simpatica
Vernissage12/09/2019 ore 18,30
Duratadal 12/09/2019 al 07/10/2019
AutoreMatteo Vettorello
CuratoreIrene Sofia Comi
Generiarte contemporanea, personale
Spazio espositivoEDICOLA RADETZKY
IndirizzoViale Gorizia - Milano - Lombardia
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.