Ci sono luoghi simbolici che fanno parte del tessuto storico delle città, monumenti che nonostante la loro forza architettonica hanno sempre bisogno di essere riscoperti, magari attraverso la sperimentazione musicale. A Lecce i Fragment Dimension, trio pugliese composto da Drafted, Kaelan e Unthone, sonorizzano e concretizzano in un live set, tra suoni onirici, ambientali e sintetizzatori techno, le sale Castello Carlo V.
Music Platform, progetto culturale attivo in Puglia dal 2016, guarda alla narrazione territoriale, alla musica elettronica, alle performance e al paesaggio culturale per creare un format itinerante specializzato nella produzione di documentari. Tra divulgazione del patrimonio culturale e arti digitali, Music Platform presenta la nuova puntata realizzata grazie alla collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le Provincie di Lecce, Brindisi e Taranto. L’invito di Music Platform è quello di coinvolgere artisti della scena nazionale e internazionale a interagire con paesaggi naturali e luoghi spesso inaccessibili al pubblico per creare nuove narrazioni, fruibili attraverso la rete. In questo modo nasce il web tour musicale che guida i follower alla scoperta del patrimonio architettonico e naturalistico del Sud Italia.

– Giuseppe Amedeo Arnesano

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Giuseppe Arnesano
Storico dell'arte e curatore indipendente. Laureato in Conservazione dei Beni Culturali all'Università del Salento e in Storia dell'Arte Moderna presso l'Università La Sapienza di Roma. Ha conseguito un master universitario di I livello alla LUISS Master of Art di Roma. Giornalista pubblicista, iscritto all'ordine nazionale dei giornalisti dal 2011, collabora come critico d’arte con Artribune dal 2011. Nel settore della comunicazione culturale, dal 2013 a oggi, ha lavorato con la Soprintendenza Speciale del Polo Museale Romano, con la Fondazione Torino Musei e la Fondazione Carriero a Milano. Tra le mostre recenti è co-curatore del progetto “Studio e Bottega - Tradizione e Creatività nel segno dell’Arte”, ideato da Ilaria Gianni e realizzato negli spazi della Fondazione Pastificio Cerere di Roma.