Le Gallerie delle Prigioni di Treviso presentano fino al prossimo 7 aprile una mostra dedicata a una forma d’arte molto particolare: la poesia visiva. Poetic Boom Boom, questo il titolo del percorso espositivo, è il terzo evento dall’apertura dello spazio e si inserisce nel percorso di ricerca del progetto Imago Mundi di Luciano Benetton. In particolare, la mostra racconta la poesia è legata alla collezione Imago Mundi Visual Poetry in Europe, composta da 210 lavori.
Forma d’arte rivoluzionaria che ha iniziato a svilupparsi negli anni Cinquanta come parte del movimento europeo della neoavanguardia, la poesia visiva supera la dimensione orale per acquisire una dimensione iconica. La parola viene trasformata in soggetto dell’opera d’arte e la poesia diventa di conseguenza sia leggibile che visibile. Appropriandosi dei linguaggi della pubblicità e della comunicazione, il lavoro dei poeti visivi critica la cultura di massa e porta alla luce questioni sociali e politiche.
Tra i diversi interventi in mostra troviamo assemblage, giustapposizioni di testo e immagini, disegni e scritti tipografici vari e diversi. La mostra presenta una selezione di 44 opere realizzate tra gli anni Sessanta e i giorni nostri con tecniche come stampa, fotografia, scultura, installazioni, video e performance.

Evento correlato
Nome eventoPoetic Boom Boom
Vernissage12/12/2018 ore 18,30
Duratadal 12/12/2018 al 07/04/2019
CuratoreMattia Solari
Generiarte contemporanea, collettiva
Spazio espositivoGALLERIE DELLE PRIGIONI
IndirizzoPiazza del Duomo 20 - Treviso - Veneto
Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.

LEAVE A REPLY