Un esercizio di critica d’arte partecipata, oltre che un lodevole tentativo di portare l’arte a contatto con le persone, coinvolgendole nel processo di comprensione dei significati e delle emozioni che genera. Jerry Saltz, premio Pulitzer 2018 per la critica e giornalista d’arte tra i più amati e seguiti al mondo, ha portato una riproduzione di Guernica (1937) di Pablo Picasso in una stazione della metropolitana di New York, chiedendo ai passanti di esprimere opinioni e idee sul quadro.
I contributi sono vari: si va dalla comprensione profonda, che molte persone dimostrano perché conoscono l’opera o perché ne sono, comunque, affascinati, ad alcune letture più intuitive, che risultano altrettanto utili all’analisi dell’opera. C’è persino un musicista che si cimenta nell’associazione di particolari suoni alle parti del dipinto, improvvisando una ritmica jazz con le sue percussioni.
In un altro episodio della stessa serie, lanciata dal New York Magazine, giornale a cui Saltz contribuisce regolarmente, il viaggio in metropolitana tocca a un altro caposaldo della storia dell’arte: il David di Michelangelo.

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.