Transpolitica, nata da un’idea di Giovanni Gaggia, è la tavola rotonda che si è svolta lo scorso 1 ottobre 2017 presso il teatro FerraraOFF nel contesto del Festival di Internazionale a Ferrara. I partecipanti alla discussione sono gli artisti Angelo Bellobono, Bianco-Valente, Stefania Galegati Shines, Isabella Pers, Tiziana Pers, Giuseppe Stampone e lo stesso Gaggia, alla presenza di Daniele Capra. Un coro di voci che si è focalizzato sul ruolo dell’artista oggi, alla ricerca di una comunanza critica ancorata all’idea di cooperazione. Un discorso politico, antropologico e culturalmente indipendente dove i sette artisti, partendo dal riconoscimento dell’opera dell’altro, hanno dialogato per affermare l’essenzialità del muoversi in una dimensione collettiva. Condizione, quest’ultima, ritenuta necessaria a spezzare lo status quo dell’arte, dagli anni Ottanta del ‘900 improntato essenzialmente sulla singola azione creativa fine a se stessa.
Il video/documento testimonia il pensiero degli artisti, ritmato dalle tre fondamentali domande poste da Gaggia come punto di partenza alla discussione: Quanto è importante per te che un artista avvalli l’opera di un altro artista? Dammi una tua definizione di Transpolitica. Quale è secondo te il futuro di questo progetto? Nelle loro risposte l’idea della futura creazione di un network che non solo raccolga queste esperienze, ma sia anche in grado di generare un nuovo flusso artistico.

Video riprese e montaggio a cura di Marco Veroni, coordinamento del progetto di Yoruba::diffusione arte contemporanea

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Artribune è una piattaforma di contenuti e servizi dedicata all’arte e alla cultura contemporanea, nata nel 2011 grazie all’esperienza decennale nel campo dell’editoria, del giornalismo e delle nuove tecnologie.