Le macerie del capitalismo. Stefano Serretta a Piacenza

Placentia Arte, Piacenza – fino al 30 settembre 2016. La riflessione su denaro e potere ricorre nell’opera di Stefano Serretta. Un’analisi sull’inconsistenza di un legame attorno a cui ruotano gli equilibri economici mondiali.

Stefano Serretta, Friends, 2016 - photo Marco Fava
Stefano Serretta, Friends, 2016 - photo Marco Fava

Sempre sul pezzo, la Placentia Arte presenta The Rubbles in the Jungle di Stefano Serretta (Genova, 1987). La potenza simbolica del denaro e del potere a esso connesso, sono gli spunti da cui parte l’artista [autore della copertina dell’ultimo numero di Artribune Magazine, N.d.R.] per porre in rilevo il loro legame e dare il via a un’analisi che ne svela l’inconsistenza. La collisione tra volontà e soppressione, nel sistema politico/finanziario, è analizzata e sviscerata con Trillions, la traccia della banconota più svalutata del mondo; Rubbles in the jungle, l’agglomerato degli edifici delle banconote; Friends, il colorato mandala monetario intorno al quale vortica tutto. C’è anche altro, ma Serretta applica la ripetizione con dovizia, per smontare il valore dei concetti del capitalismo finanziario e scuotere dal letargo la coscienza sopita.

Domenico Russo

Piacenza // fino al 30 settembre 2016
Stefano Serretta – Rubbles in the Jungle
Via Giovanni Battista Scalabrini 116
0523 332414

[email protected]
www.placentiaarte.it

MORE INFO:
http://www.artribune.com/dettaglio/evento/54529/stefano-serretta-rubbles-in-the-jungle/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Domenico Russo
Domenico Russo è laureato in Beni Artistici, Teatrali, Cinematografici e dei Nuovi Media presso l’Università di Parma. Ha collaborato con il Teatro Lenz e con la Fondazione Magnani Rocca. È impegnato come curatore in una ricerca che lo spinge alla continua scoperta dei linguaggi emergenti dell’arte contemporanea.