Quindicimila di questi giorni

Festa grande alla Niccoli di Parma, che celebra un importante anniversario esponendo la Via Crucis di Lucio Fontana. E presentando un catalogo che riassume i primi quarant’anni della galleria. Fino al 4 febbraio.

Lucio Fontana - Via Crucis - veduta della mostra presso la Galleria Niccoli, Parma 2011

Un tomo rilegato con in copertina il logo, giallo su fondo bianco. Tante immagini e uno spaccato di storia su una delle istituzioni culturali più attive e più lungimiranti di Parma, attiva dal 1970 a oggi. Quindicimila giorni in galleria racconta le mostre più importanti, i rapporti con i musei giapponesi fino a quelli più recenti con gli spazi newyorkesi. Un’antologia che tocca anche la storia del costume e del collezionismo privato e a cui non manca lo sguardo critico del curatore, Marco Meneguzzo.
Ma la celebrazione non sarebbe tale senza un esempio concreto dello spirito da gallerista di Giuseppe Niccoli: ecco allora che dal caveau si è delicatamente estratta la Via Crucis di Lucio Fontana, la serie di 14 stazioni realizzata nel 1947. Un gioiello prezioso, uno dei cicli più completi dell’artista da osservare in silenzio, mentre sulla parete di fondo dello spazio scorrono le fotografie di una vita trascorsa per l’arte.

Marta Santacatterina

Parma // fino al 4 febbraio 2012
Quindicimila giorni in galleria
GALLERIA D’ARTE NICCOLI
Borgo Bruno Longhi 6
0521 282669
[email protected]
www.niccoliarte.com


 

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Marta Santacatterina
Giornalista pubblicista e dottore di ricerca in Storia dell'arte – titolo conseguito all'Università degli Studi di Parma con una tesi in Storia dell’arte medievale –, svolge da molti anni la professione di editor freelance per conto di varie case editrici ricoprendo anche, dal 2015 all’inizio del 2018, il ruolo di direttore editoriale del marchio Fermoeditore e della rivista collegata “fermomag”, sulla quale si è dedicata alle rubriche di arte, fotografia e mostre. Scrive per “Artribune” fin dalla nascita della rivista nel 2011, mentre più recenti sono le collaborazioni con il sito “Art&Dossier” – sul quale recensisce progetti allestiti in gallerie private –, con “La casa in ordine”, dove si occupa di designer emergenti e autoprodotti, e con la rivista “Dolcesalato”, su cui propone ai pasticceri suggestioni tratte dall'arte contemporanea. Scrive inoltre testi storico-artistici e sul fumetto per case editrici italiane (Giunti editore, Grafiche Step editrice ecc.) e statunitensi (Fantagraphics Books). Ha partecipato come giurata a concorsi di arte o fotografia e raramente cura delle mostre per artisti che riescono a convincerla grazie alla qualità dei lavori e alla solidità della loro poetica. Per la sede di Parma del Boston College, si occupa inoltre di attività di tutoring sull'arte contemporanea per studenti americani.