Soggiornare sulla Grande Muraglia Cinese? Ora si può grazie ad Airbnb

Airbnb, il celebre sito di stanze e case in affitto, offre la possibilità di trascorrere una notte sulla Grande Muraglia Cinese. Ma prima bisogna vincere un concorso, raccontando perché ora più che mai diventa importante abbattere le barriere culturali e creare nuove connessioni tra culture diverse…

L'alloggio di Airbnb sulla Grande Muraglia Cinese
L'alloggio di Airbnb sulla Grande Muraglia Cinese

Nel 1987 la Grande Muraglia cinese è stata inclusa nella lista dei Patrimoni dell’Umanità UNESCO. Costruita oltre 2000 anni fa per proteggere la via della seta, la Grande Muraglia si snoda per 21196,18 km dalla costa Est fino agli altopiani dell’Ovest attraverso montagne, deserti e praterie. Un monumento gigantesco costruito grazie al contributo di 20 stati e quello delle più longeve dinastie dell’Impero cinese. A settembre, quattro fortunati potranno passare una notte in una casa temporanea costruita su una delle tratte più antiche della Muraglia. Come? Grazie ad Airbnb, il portale che offre alloggi e stanze in affitto temporaneo, che ha indetto un concorso dal premio finale unico al mondo.

L'alloggio di Airbnb sulla Grande Muraglia Cinese
L’alloggio di Airbnb sulla Grande Muraglia Cinese

LA STORIA DELLA MURAGLIA CINESE

I primi blocchi sono stati collocati attorno al VII secolo a.C., quando la Cina era ancora divisa in tanti piccoli stati. Molte parti, circa il 30%, sono scomparse lungo i secoli, mentre negli ultimi decenni alcuni forti e torri sono stati restaurati così da preservare quella che a ragione viene considerata come una delle sette meraviglie del mondo. Nel corso dei millenni, la Grande Muraglia si è imposta come monumento tra i più celebri del globo, nonché come simbolo assoluto dei valori del popolo cinese, come chiosò anche Mao Zedong con la sua celebre affermazione “Non sei un vero eroe se non sali sulla Grande Muraglia” (“不到长城非好汉“), un monito per sottolineare come per raggiungere i propri obiettivi bisogna attraversare numerose difficoltà.

L'alloggio di Airbnb sulla Grande Muraglia Cinese
L’alloggio di Airbnb sulla Grande Muraglia Cinese

IL CONCORSO

A settembre, sulla via per diventare veri eroi, i quattro vincitori potranno trascorrere una notte in una casa temporanea costruita su una delle tratte più antiche della Muraglia. Per soggiornare, cenare in un piccolo alloggio ricavato all’interno di una torre secolare lungo la Muraglia con una vista a 360 gradi sul panorama circostante, bisognerà partecipare ad un concorso promosso da Airbnb. Obiettivo? Raccontare perché oggi risulta più importante che mai abbattere le barriere culturali, creando nuove connessioni e legami tra culture diverse. C’è tempo fino a sabato 11 agosto per partecipare.

L'alloggio di Airbnb sulla Grande Muraglia Cinese
L’alloggio di Airbnb sulla Grande Muraglia Cinese

IL PREMIO FINALE

I vincitori verranno scelti da tutto il mondo e avranno solo quattro settimane per organizzarsi a partire e arrivare a godere di una cena gourmet a più portate, ognuna pensata per incarnare un aspetto diverso della cultura cinese. Il menù sarà accompagnato da un’esperienza di musica tradizionale, che sarà poi disponibile sulla piattaforma per tutto l’anno. Dopo una serata sotto le stelle, al sorgere del sole, gli ospiti faranno una passeggiata nella splendida campagna cinese accompagnati dallo storico ufficiale della Muraglia, Dong Yaohui, che svelerà loro la storia di questo patrimonio dell’umanità e gli sforzi compiuti per preservarlo. Durante il soggiorno, i vincitori avranno anche la possibilità di avvicinarsi alla cultura locale attraverso altre Esperienze Airbnb attualmente disponibili sulla piattaforma, sperimentando ad esempio la tecnica dell’incisione per ideare il proprio sigillo o imparando l’arte della calligrafia grazie ad una lezione privata.

Ginevra Bria

https://www.airbnb.it/night-at/thegreatwall

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.