A Milano un nuovo Apple Store di nuova generazione. Lo firma Norman Foster

Inaugura un nuovo Apple Store a Milano e sceglie un gruppo di creativi per lanciare gli spazi di Piazza Liberty. Tra fotografia, pittura, design.

Apple Store Piazza Liberty Milano
Apple Store Piazza Liberty Milano

Dal giorno 26 luglio, fino alle 13 del 1 agosto, il nuovo Apple store di piazza Liberty a Milano festeggia la propria apertura trasformandosi in un anfiteatro per creativi. Situato a pochi passi dal Duomo l’edificio, progettato dallo studio Norman Foster + Partners, è sovrastato da una grande fontana di vetro che segnala l’ingresso del negozio monomarca sottostante, conferendo nuova vita alla piazza, dotata di un’elegante veste in beola grigia e di ben 14 alberi di Gleditsia Sunburst. “Abbiamo combinato due elementi fondamentali dello spazio pubblico all’italiana: l’acqua e la pietra” ha dichiarato Jony Ive, chief design officer di Apple, “aggiungendo un portale di vetro che crea un’esperienza multisensoriale per i visitatori, che entrano nel negozio attraverso una fontana a cascata che sembra avvolgerli”.

L’INTERNO

All’interno, invece, il negozio rappresenta il più interattivo luogo di vendita Apple mai realizzato in Italia (230 dipendenti), dedicato all’applicazione dei programmi di Today at Apple (le iscrizioni sono già disponibili su apple.com/it/today), con sessioni gratuite che si alternano tra fotografia, filmmaking, creazione di musica, programmazione, design e persino tecniche per schizzi architettonici. In una città così ricca di storia dell’arte, spettacolo e creatività” ha dichiarato Angela Ahrendts, Senior Vice President di Apple Retail “è un onore creare uno spazio dove chiunque possa essere ispirato ad imparare, creare ed entrare in contatto con le persone che vivono intorno”. Nel frattempo, all’interno dell’Apple Store, è stato possibile assistere a una dimostrazione di disegno dal vivo da parte di Elena Xausa e ad una esibizione musicale di L I M. Il 27 luglio, fra le varie iniziative, per la sezione Arte live, è prevista la presentazione di Matti autoritratti con Olimpia Zagnoli (dalle 17.30 alle 18.30), mentre la musica è curata da Mecna.

Apple Store Piazza Liberty Milano
Apple Store Piazza Liberty Milano

IL PROGRAMMA

Il giorno successivo, il 28 luglio, per il format Disegno dal vivo, ci sarà Giuliano Buttafuoco, mentre per l’ora di Laboratorio fotografico sarà presente Piotr Niepsuj. La musica è affidata a Generic Animal. Il 30 luglio alle 17.30 è previsto persino un corso di Tecniche di acquerello, mentre il primo di agosto nell’ambito di Atelier, tra le 10.30 e le 12.00 si parlerà di Arte e design. Infine, a settembre, Apple Piazza Liberty ospiterà la Milan Series, una speciale serie della durata di un mese, in cui 21 artisti locali condivideranno la loro visione sul futuro creativo di Milano.

UNA SECONDA GENERAZIONE DI APPLE STORE

Con questo progetto sembra proprio inaugurare una seconda generazione di Apple Store che rilanciano lo spazio come “contenitore di contenuti” per far fronte ad una concorrenza sempre più agguerrita di brand competitor che comunque hanno conquistato una importante fetta di mercato. E allora Apple che ti fa? Trasforma non solo lo spazio privato degli acquirenti, ma quello condiviso degli store che diventano agorà, luoghi esperenziali, in grado di modificare l’urbanistica stessa della città e costruire comunità. Una buona notizia anche per il mondo dell’arte perché laddove c’è necessità di ricostruire, la cultura è sempre il più valido alleato.

Ginevra Bria

Apple Piazza Liberty
Piazza del Liberty, 1 – 20121 Milano
https://www.apple.com/it/today/store/piazzaliberty/

Iscriviti alla nostra newsletter
CONDIVIDI
Ginevra Bria
Ginevra Bria è critico d’arte e curatore di Isisuf – Istituto Internazionale di Studi sul Futurismo di Milano. È specializzata in arte contemporanea latinoamericana.